Estetica: ritocco per le nozze dei figli

Estetica: ritocco per le nozze dei figli

Gli interventi estetici ormai non conoscono confini e, nell'imminenza di un matrimonio, non sono appannaggio esclusivo delle spose, ma sempre di più delle loro madri e delle future suocere

da in Benessere, Botulino, Estetica e Trattamenti, lifting
Ultimo aggiornamento:

    Le mamme degli sposi ricorrono agli interventi estetici prima delle nozze

    Quando un figlio o una figlia giungono all’altare, per le mamme è il momento più bello: lacrime di commozione, ma anche una punta di orgoglio e, diciamolo pure, un po’ di esibizionismo. Certo, è il loro momento, degli sposi, ma il ruolo della mamma, dell’uno o dell’altra, è comunque innegabile e non certo di secondo piano. E vogliamo arrivare a quel giorno impreparate?

    No, le mamme di oggi non sono più quelle di una volta e ora, in vista del matrimonio dei figli, prenotano subito il ritocchino estetico: “Mi sta capitando sempre più spesso negli ultimi anni di ricevere nel mio studio le mamme che si stanno preparando per il matrimonio dei figli – afferma il dottor Alessandro Gennai, chirurgo plastico di Bologna socio del’Eafps (European Academy of facial plastic surgery). – Il trend è in aumento è di circa il 20% all’anno”.

    Ma quali interventi estetici scelgono le future suocere, per non sfigurare tra gli scatti dell’album di nozze dei figli? “Gli interventi più richiesti sono iniezioni di botulino, acido ialuronico e cicli di vitamine” spiega Gennai. Giusto una “rinfrescatina” al viso, insomma. Occhio, però, a non sbagliare i tempi: “Per ottenere i migliori risultati, consiglio di eseguirle almeno 3 settimane prima della data: in questo modo i risultati sono visibili e non si rischia di trovarsi qualche piccolo livido che rovini il look in un giorno così speciale” sottolinea il chirurgo.

    Ma c’è anche chi osa di più, trovando nelle nozze dei figli il coraggio per sottoporsi al lifting a cui magari pensavano da tempo: “ A convincere le mamme degli sposi è la tecnica endoscopica, che consente di ottenere risultati naturali senza cicatrici visibili e senza conferire quell’aspetto “tirato” che caratterizza spesso chi si è fatto il lifting” sottolinea ancora Gennai.

    In questo caso, bisogna controllare l’agenda: il tempo limite è due mesi prima della data del sì, per avere il tempo di svolgere tutti gli esami necessari, i colloqui pre e post operazione e presentarsi all’evento perfette.

    401

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereBotulinoEstetica e Trattamentilifting
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI