Estetica: pelle più bella con acido jaluronico e “zucchero”

Estetica: pelle più bella con acido jaluronico e “zucchero”

Combattere la secchezza della pelle per raggiungere l'idratazione ideale, che dà elasticità e luminosità e tiene lontane le rughe? Ora si può fare anche con iniezioni di acido jaluronico e mannitolo, uno zucchero antiossidante-

da in Benessere, Estetica e Trattamenti, Pelle
Ultimo aggiornamento:

    Pelle idratata con acido jaluronico e mannitolo

    Con il caldo estivo tutto l’organismo ha sete, anche la pelle, che soffre e diventa secca, se non correttamente idratata. Perde, così, elasticità, diventa anche più sensibile alle aggressioni esterne, perché la pellicola che la protegge normalmente è fatta proprio di acqua e grassi e, a lungo andare, si espone più facilmente alla formazione di rughe.

    Se molto si può fare con le creme idratanti, oggi esiste anche un trattamento innovativo, che promette un’idratazione profonda e più duratura del viso, del collo e del décolleté: si tratta di iniezioni a base di acido jaluronico e mannitolo, uno zucchero dal potere antiossidante.

    Perché si usa l’acido jaluronico? “E’ una molecola presente nel nostro organismo che ha una estrema affinità con l’acqua (in grado di legare acqua per circa 200 volte il suo peso) e, iniettata nell’epidermide, lega a sé l’acqua e la trattiene proprio dove serve” spiega il dottor Carlo di Gregorio, Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica. Il mannitolo, invece, è uno zucchero capace di limitare la degradazione della cellula di acido ialuronico nel momento della somministrazione e ha un’azione antiossidante, cioè in grado di proteggere le cellule cutanee dall’aggressione dei radicali liberi e quindi di prevenire un invecchiamento precoce.

    L’efficacia di questa nuova combinazione da iniettare con un ago nello strato superficiale della pelle è stata valutata da uno studio condotto su 27 donne, sottoposte al trattamento e valutate a distanza di 15, 30 e 60 giorni.

    I risultati sono stanti presentati all’ultimo Congresso di Medicina Anti-aging di Montecarlo: gli esperti avrebbero rilevato un miglioramento dell’idratazione addirittura pari al 95%. L’80% dei medici ha giudicato la pelle delle donne trattate migliore in consistenza, luminosità, idratazione e il 95% delle stesse pazienti si è detta soddisfatta. Il trattamento si può eseguire solo presso specialisti, dermatologi o chirurghi estetici, secondo un protocollo di tre sedute a distanza di 15 giorni l’una dall’altra, ripetibili eventualmente dopo 4-5 mesi.

    400

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereEstetica e TrattamentiPelle
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI