Estetica: cancellare le rughe è capriccio o terapia?

Estetica: cancellare le rughe è capriccio o terapia?

La medicina estetica e la chirurgia plastica oggi permettono di cancellare facilmente le rughe

da in Benessere, Chirurgia estetica, Estetica e Trattamenti, Rughe
Ultimo aggiornamento:

    Cancellare le rughe

    Sottoporsi a trattamenti estetici per cancellare i segni del tempo sul proprio viso è solo un “capriccio” fondato sul velleitario desiderio di “congelare” la propria gioventù oppure può celare motivazioni importanti che rendono, di fatto, il ritocco anti-età una sorta di terapia?

    Una questione che si dibatte da tempo e per la quale, secondo il professor Pietro Lorenzetti specialista in Chirurgia Plastica, Estetica e Ricostruttiva e direttore scientifico del Villa Borghese Institute di Roma – intervenuto a Cortina Incontra in un dibattito con il sottosegretario alla salute Francesca Martini – non esiste una risposta valida sempre: “Cancellare le rughe non è la panacea per tutti i mali, in alcuni casi non serve a nulla, ma in altri è un atto di umana pietà e può avere un impatto terapeutico. Altro che disciplina velleitaria”.

    Ma quali sono questi casi in cui i trattamenti anti-età possono quasi essere considerati una terapia? “Non tutte le righe sono belle, dolci o descrittive; c’è chi ha rughe di dolori che l’hanno devastato e non vuole ricordare ogni volta che si guarda allo specchio” spiega il medico.

    Molto spesso, però, chi vuole cancellare le rughe lo fa solo voler apparire più giovane. “Quello che le persone mi riferiscono è di desiderare che il proprio sentire interiore in termini di età corrisponda all’immagine che vedono nello specchio e che corrisponde alla percezione della propria identità” dice Lorenzetti.

    “Le donne di cinquant’anni non sono più vecchie, ma la fisiologia forse non ha avuto il tempo di adeguarsi altrettanto velocemente all’allungamento della vita media e quindi che male c’è?”.

    Viene naturale chiedersi se non sia uno modo un po’ superficiale per affrontare al meglio gli anni che passano, come se tutto dipendesse dall’immagine che ci rimanda lo specchio: “Non è un segreto che un aspetto attraente sia un catalizzatore sociale. Non credo, però, che la civiltà sia diventata più superficiale, solo che le moderne tecniche di medicina estetica e chirurgia plastica offrono delle opportunità”. E come tutte le opportunità, non rappresentano una tappa necessaria, ma una scelta, da fare con criterio.

    408

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereChirurgia esteticaEstetica e TrattamentiRughe
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI