Estate, viaggi e… jet lag: conoscerlo, per evitarlo

Estate, viaggi e… jet lag: conoscerlo, per evitarlo

Il jet lag è una vera sindrome da fuso orario, conseguenza dei viaggi lunghi, con cambio di uno o più fusi orari: i sintomo sono molteplici, dall’insonnia, all’inappetenza, fino all’irritabilità

da in Benessere, In Evidenza, Malattie, Viaggi
Ultimo aggiornamento:

    jet lag, caratteristiche

    Vacanze finalmente alle porte e viaggi dietro l’angolo, ma le tanto agognate ferie nascondono dietro ai mille benefici, anche qualche svantaggio da non sottovalutare, soprattutto se la mete prescelta è di quelle oltreoceano. Il compagno indesiderato dei lunghi viaggi aerei, in direzione est o ovest, è il jet lag, un fastidioso disturbo corredato da una serie di altrettanto “simpatici” inconvenienti.

    E’ una vera e propria sindrome, il jet lag, legata a doppio filo al fuso orario o, più precisamente, al cambio di diversi fusi orari. I lunghi viaggi aerei, con direzione est o ovest, che prevedono l’attraversamento di più fusi orari, lasciano spesso, come souvenir, all’arrivo o al ritorno proprio il jet lag.

    Una sindrome davvero poco piacevole da sperimentare, alleviata solo dal relax e dal divertimento garantito dal periodo di vacanza, che comporta una serie di sintomi, piccoli e grandi disturbi dal fastidio assicurato.


    Il sonno è il primo a subire i pesanti contraccolpi del jet lag: si possono verificare insonnia e alterazioni del ritmo sonno-veglia. L’appetito può scarseggiare e l’umore può diventare decisamente altalenante e poco controllabile, caratterizzato da una buona dose di irritabilità. Inoltre, possono comparire affaticamento, stanchezza, disorientamento, stipsi e nausea.

    Solitamente, bastano alcuni giorni di pazienza perché i sintomi si affievoliscano fino a scomparire definitivamente. I ritmi e le “lancette” dell’orologio biologico, dopo qualche giorno di assestamento, riescono a trovano nuovamente il loro equilibrio, ristabilendo funzionalità e ritmi normali.

    317

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereIn EvidenzaMalattieViaggi
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI