Estate: rischio annegamento alle stelle

Estate: rischio annegamento alle stelle

Una recente ricerca dell’Iss ha evidenziato un numero preoccupante di annegamenti, ben 160 nei primi mesi del 2011, in mare, ma anche nei fiumi e nei canali

da in Acqua, Benessere, News Salute, Sanità
Ultimo aggiornamento:

    annegamento, molti casi

    Estate, tempo di bagni e tuffi, che complici la calura e l’afa, diventano, molto spesso, un’esigenza irrinunciabile appena si scorge uno specchio d’acqua di qualsiasi natura. Voglia di bagni, tuffi & co, ma non senza rischi: secondo i dati diffusi dall’Iss, Istituto Superiore di Sanità, sono stati quasi 160 gli annegamenti avvenuti in Italia nella prima parte dell’anno.

    La fotografia scattata dalla studio dell’Iss ha contorni poco rassicuranti: 157 casi di annegamento, per il 46% nel mare, nel 20% dei casi nei fiumi, nel 15% nei laghi e nell’11% nei canali.


    “Considerando l’estensione delle coste italiane e il grande numero di turisti che frequentano le località marittime, l’elevato numero di decessi avvenuti in mare non rappresenta una sorpresa, è la quantità di annegamenti nei fiumi e nei laghi a costituire una sorpresa, se si tiene conto del numero certamente esiguo di fruitori” ha osservato Marco Giustini, curatore della ricerca.

    211

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AcquaBenessereNews SaluteSanità
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI