Esfoliare la pelle: come, perché e che prodotti usare

L'esfoliazione della pelle è un trattamento utile, che favorisce il rinnovamento cellulare e l'eliminazione delle cellule morte presenti sulla cute. Esfoliare la pelle del viso e del corpo consente di mantenere la pelle pulita, morbida, liscia e più giovane. Lo scrub naturale e il peeling chimico aiutano in tal senso. Come, perché e che prodotti usare per esfoliare la pelle, dunque? Scopriamo di più in merito.

da , il

    esfoliazione pelle

    Come, perché e che prodotti usare per esfoliare la pelle? La cura della propria salute e, dunque, anche di quella della pelle non andrebbe mai trascurata: nello specifico, esfoliare la pelle del viso e del corpo permette di mantenere la pelle del viso pulita, liscia, morbida, priva di impurità e macchie, nonché più giovane. È, dunque, importante ricorrere, periodicamente, allo scrub naturale e al peeling chimico per il viso e per il corpo: esistono, infatti, due tipologie di esfolianti, ovvero chimici e fisici, che si differenziano per alcune caratteristiche. L’esfoliazione cutanea può essere eseguita anche in modo naturale, fai da te, a casa. Scopriamo di più in merito.

    Cos’è l’esfoliazione della pelle

    L’esfoliazione della pelle è un trattamento di bellezza a cui ricorrere in diversi casi. Esistono esfolianti chimici ed esfolianti fisici, che permettono di esfoliare anche le pelli sensibili, la pelle grassa, la pelle acneica e non solo. Il gommage o scrub esfoliante fisico si differenzia dal peeling chimico per determinate caratteristiche. In cosa consiste la differenza principale? Tutti e due favoriscono l’esfoliazione cutanea per eliminare le cellule morte e agevolare il rinnovamento cellulare – in modo tale da ottenere una pelle luminosa – ma lo scrub fisico è determinato da un’azione meccanica e movimenti circolari, con cui massaggiare – utilizzando una particolare crema naturale con micro-granuli esfolianti – la superficie della pelle; mentre, il peeling chimico agisce maggiormente in profondità e si affida all’utilizzo di acidi che possano penetrare nella pelle.

    Come esfoliare la pelle

    Come detto prima, è possibile esfoliare la pelle ricorrendo allo scrub naturale e al peeling chimico, ma come esfoliare la pelle del viso e del corpo, nel dettaglio?

    Lo scrub naturale

    Lo scrub naturale permette di ottenere dei benefici, grazie ad un trattamento delicato e non eccessivamente invasivo. Il segreto consiste nell’attuare un’azione meccanica sulla pelle tramite dei micro-granuli da utilizzare in modo delicato, per effettuare dei massaggi sul viso e sul corpo e rimuovere lo sporco, le cellule morte e le impurità. È possibile esfoliare la pelle in modo naturale, utilizzando diversi ingredienti mischiati tra loro, così da godere di un trattamento di bellezza efficace, naturale e anche economico.

    Il peeling chimico

    Il peeling chimico è un trattamento estetico indicato per velocizzare il rinnovamento cellulare, grazie all’applicazione di alcuni acidi che stimolano la produzione di elastina e collagene, oltre che l’esfoliazione stessa: tale trattamento è utile per combattere l’invecchiamento cutaneo, l’acne, i brufoli, le smagliature sul corpo e altro ancora rendendo, di fatto, la pelle più luminosa e liscia. Come detto, il peeling chimico funziona applicando alcuni acidi sulla pelle, come l’acido glicolico o l’acido salicilico, solo per citarne un paio. La soluzione da utilizzare per il trattamento può essere composta da uno o diversi acidi. Le sedute di peeling chimico vanno eseguite da un medico estetico con esperienza, data la delicatezza dell’operazione e il rischio di sbagliare la giusta concentrazione di acido, incorrerendo in complicazioni per la salute della pelle: il medico deciderà il tipo di trattamento adeguato al problema del paziente, alle caratteristiche di quest’ultimo e il prodotto da utilizzare. In realtà – come vedremo più avanti – in vendita, esistono alcuni prodotti contenenti gli acidi nella giusta dose, così da poter eseguire un peeling più soft a casa, in autonomia.

    Perché esfoliare la pelle

    Esfoliare la pelle vuol dire eliminare le cellule morte e, dunque, le impurità, lo sporco e il sebo in eccesso: le cellule morte tendono – in special modo, con l’avanzare dell’età – a restare sulla superficie della pelle, ostacolando la crescita di quelle nuove. Inoltre, l’esfoliazione della pelle aiuta ad idratare e rigenerare la pelle, rendendola liscia, levigata e luminosa ed è, poi, utile per favorire l’assorbimento dei principi attivi che saranno utilizzati in eventuali trattamenti di bellezza futuri. Grazie all’esfoliazione, è possibile contrastare anche la presenza di eventuali macchie cutanee, rughe, pelle secca, acne, brufoli, smagliature, invecchiamento cutaneo e altri disturbi legati alla salute della pelle. L’epidermide verrà, insomma, rinnovata e stimolata nella sintesi di elastina e collagene.

    Che prodotti usare

    Come detto prima, è possibile procedere all’esfoliazione della pelle fai da te ed esfoliare la pelle a casa. Come fare? Che prodotti usare?

    Per creare uno scrub naturale ed esfoliante fatto in casa, è possibile ricorrere ad alcuni ingredienti naturali che vi consentiranno di pulire a fondo l’epidermide, grazie a delle ricette fai da te. Vediamone alcuni.

    • Scrub alla menta: 1 cucchiaio di malto di mais, 100 grammi di zucchero, 30 grammi di olio di riso e 5 gocce di olio essenziale di menta da mescolare e spalmare sulla pelle.
    • Scrub al caffè e limone: riponete 100 grammi di fondi di caffè umidi dentro una ciotola, a cui aggiungere il succo di 4 limoni e 1 cucchiaio di amido di mais; mescolate; eliminate il liquido in eccesso; aggiungete 200 grammi di zucchero e della scorza di limone; mescolate e applicate sulla pelle.
    • Scrub ai semi di papavero e argilla: 200 grammi di argilla bianca, 100 grammi di farina d’avena o di riso, 25 grammi di farina di mandorle, 25 grammi di fiori tritati ed essiccati, 10 grammi di semi di papavero, 4 gocce di olio essenziale della fragranza che preferite e acqua da massaggiare sulla pelle, delicatamente.
    • Scrub all’olio di cocco, olio di riso o olio di oliva: 1 cucchiaino di scorza di limone, 200 grammi di zucchero e 100 millilitri di olio di cocco liquido, olio di riso o olio di oliva da mescolare e spalmare sulla cute.
    • Scrub allo zucchero e limone: 2 cucchiaini di zucchero e 1 cucchiaino di succo di limone da massaggiare sulla pelle.

    Ricordate di sciacquare la pelle con acqua tiepida, al termine di ogni trattamento.

    Esistono, poi, diverse sostanze acide da usare per il peeling chimico: la tabella che segue mostra gli esfolianti chimici più utilizzati.

    Esfolianti chimiciCaratteristiche
    Acido latticoUtilizzato come agente esfoliante contro acne, callosità, cheratosi, forfora, verruche e pelle secca, per la sua capacità di idratare e rendere la pelle morbida, luminosa ed elastica
    Acido glicolicoUtilizzato per la sua rapida azione esfoliante e la capacità di stimolare la sintesi del collagene. È indicato per il trattamento di cheratosi, psoriasi, acne, pelle secca e disidratata ma, a seconda della sua concentrazione, anche di macchie scure sulla pelle, smagliature e rughe
    Acido mandelicoGrazie alle proprietà esfolianti, è usato contro l’acne, pelli secche e aride, rosacea, comedoni, discromie della pelle e rughe
    Acido salicilicoUtilizzato contro il melasma e l’acne lieve, esercita un’azione lenitiva, esfoliante e batteriostatica, ma non va somministrato nei pazienti allergici ai salicilati
    Acido retinoicoUtilizzato per la sua azione esfoliante e idratante, è la forma acida della vitamina A, in grado di idratare la pelle e mantenerla morbida, oltre a vantare un’ottima azione antirughe
    Acido lattobionicoUtilizzato per le sue delicate proprietà esfolianti, è in grado di agevolare il rinnovamento cellulare e contrastare l’invecchiamento cutaneo
    GluconolattoneUtilizzato per le sue eccellenti proprietà idratanti sulla pelle

    I risultati del peeling chimico dal medico non possono essere ottenuti a casa ma, in vendita, esistono dei prodotti ottimi che consentono di ricorrere ad un peeling chimico fai da te soddisfacente: questi prodotti contengono acidi – come il mandelico o il glicolico – utili nella rimozione delle cellule morte superficiali e il rinnovamento cutaneo, ma non rappresentano un pericolo data la bassa concentrazione di acidi studiata apposta per l’utilizzo quotidiano. Infine, questi prodotti non sono, però, indicati per chi ha una pelle irritata, sensibile o lesa.