Erbe officinali: Fucus

Erbe officinali: Fucus

Il Fucus è una alga marina che si usa per mantenere un livello stabilizzato di iodio nell'organismo: essa serve per curare i problemi alla tiroide, favorendo la riattivazione del metabolismo basale, il controllo termico del corpo e l'assimilazione dei grassi, riducendo il peso corporeo e aiutando a dare un senso di sazietà

da in Benessere, Dimagrire, Erbe Officinali, Ghiandole, Medicine non Convenzionali, Tiroide, ormoni-tiroidei
Ultimo aggiornamento:

    Fucus

    Oggi su Tanta Salute parliamo del Fucus, una pianta che sempre più viene usata per accompagnare, sottoforma di pasticca, le diete che sono povere di iodio, per le persone che hanno bisogno di un aiuto per poter far assimilare all’organismo la quantità necessaria per garantire il buon funzionamento del sistema ghiandolare tiroideo.

    Più spesso si parla del Fucus come di una Alga, infatti la pianta appartiene alla famiglia delle Fucacee, in nomenclatura botanica è chiamato Fucus Vesiculosus L. e della pianta, come in passato abbiamo accennato in merito all’uso di simili alghe in trattamenti estetici, si usa principalmente il tallo. Guardandola si nota come la sua forma sia ampia e decisamente adatta a trattenere lo iodio.

    Il Fucus è una alga bruna (abbiamo parlato in passato della Laminaria, in fatto di alghe del genre) che viene chiamata comunemente Quercia Marina, contiene mucopolisaccaridi di cui acido alginico, fucoidano e laminarina, oltre che appunto il citato iodio.

    Se cercate il Fucus nelle erboristerie moderne si tratta più spesso di integratori che servono per il controllo del peso corporeo e per il controllo della assimilazione dello iodio, un buon rimedio, quello del Fucus, per il trattamento della cellulite.

    Lo iodio stimola il metabolismo basale, da cui la sua capacità di fare in modo che il peso della persona sia misurato e che non compaiano inestetismi come le smagliature, depositi di grasso e cellulite.

    Il metabolismo basale è strettamente legato all’attività della tiroide, che regola gli ormoni come la tiroxina e la triiodotironina che hanno una attività dimagrante.

    Lo iodio serve a partire dall’adolescenza per il buon funzionamento non solo della tiroide, ma anche dell’apparato respiratorio, secondo INRAN sarebbe responsabile della regolazione della termogenesi e aiuterebbe a curare disturbi come gli scompensi cardiaci, le aritmie cardiache e la tachicardia in genere.

    Le notizie traggono spunto dal sito internet Erboristeria.eu
    Le immagini sono tratte da Web Bottega Erboristica.it

    430

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereDimagrireErbe OfficinaliGhiandoleMedicine non ConvenzionaliTiroideormoni-tiroidei
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI