NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Emorroidi sanguinanti: rimedi immediati per la fase acuta

Emorroidi sanguinanti: rimedi immediati per la fase acuta

I rimedi per le emorroidi sanguinanti consistono nell'uso di farmaci e in pratiche immediate, come i vecchi rimedi della nonna. Tuttavia, per contrastare un problema molto diffuso oggi, è anche possibile seguire un'alimentazione sana e ricca di fibre. In questo modo si elimina una delle prime cause delle emorroidi sanguinanti, la stipsi.

da in Emorroidi, Vasi sanguigni
Ultimo aggiornamento:

    emorroidi sanguinanti rimedi immediati fase acuta

    Per le emorroidi sanguinanti quali sono i rimedi immediati per la fase acuta? Le emorroidi sono un fastidioso problema in grado di incidere profondamente sulla qualità della vita di una persona. I sintomi tipici di questo problema sono rappresentati soprattutto dal dolore e, nell’80% dei casi, dal sanguinamento. Cosa fare? Se in termini di prevenzione un ruolo molto importante è svolto dall’alimentazione, evitando i cibi che possono favorire momentaneamente la stitichezza, per porre fine al problema è necessario ricorrere a farmaci e a dei consigli pratici. Vediamo nello specifico in che cosa consiste la cura e quali soluzioni possiamo adottare nell’immediatezza per contrastare le emorroidi sanguinanti.

    All’interno del canale anale umano sono presenti dei ringonfiamenti, denominati cuscinetti anali o gavoccioli emorroidari interni. Questi tessuti hanno la fisiologica funzione di prevenire perdite dall’ano e mantenere la continenza. Nel tempo o causa di alcuni fattori, le emorroidi possono perdere la loro forma normale ed allungarsi provocando il sanguinamento o la loro fuoriuscita dall’ano, nel tipico fenomeno del prolasso. A questo punto si parla di emorroidi patologiche, spesso associate a sintomi come perdite ematiche, fastidio, prurito e la sensazione di incompleto svuotamento dell’intestino. Il sanguinamento anale di solito è causato dalle emorroidi interne, ma può anche capitare nel caso di quelle esterne. Tuttavia, non sempre il sanguinamento anale è dovuto alle emorroidi, quindi è consigliato farsi visitare immediatamente da un medico per accertarsi che tale fenomeno sia dovuto effettivamente all’infiammazione delle emorroidi e non da una patologia più grave.
    Per la cura delle emorroidi sanguinanti esistono vari farmaci: quelli ad uso topico e quelli da assumere oralmente. L’obiettivo di entrambi questi medicinali è quello di diminuire i fastidiosi sintomi provocati dalle emorroidi nella fase acuta.

    Tra i farmaci ad uso locale per le emorroidi sanguinanti troviamo:

    • pomate
    • creme
    • unguenti
    • schiume
    • supposte

    Tutti questi farmaci agiscono sulla sintomatologia delle emorroidi sanguinanti, eliminandola, ma non sulla causa d’origine. Quindi alleviano il dolore e il gocciolamento ma non agiscono definitivamente sul problema. Generalmente, il medico prescrive l’uso di un cortisone in associazione con un anestetico locale, a cui può aggiungere altre sostanze disinfettanti per agevolare la guarigione dalle emorroidi che sanguinano.
    Questi farmaci vanno usati per periodi limitati di tempo, tenendo sempre conto dei possibili effetti collaterali, rappresentati soprattutto dalle possibili reazioni allergiche. Lo stesso cortisone, che dovrebbe eliminare l’infiammazione delle emorroidi, potrebbe ritardare anche la cicatrizzazione. L’uso di questi farmaci sono, comunque, sconsigliati in gravidanza e durante l’allattamento.

    Ad uso orale, sono disponibili in farmacia specifichi rimedi per le emorroidi sanguinanti, come:

    • compresse
    • bustine

    Questi farmaci possiedono un’azione protettrice nei confronti dei capillari e vengono prescritti, solitamente, quando altri rimedi ad uso locale non hanno sortito alcun conseguenza sul problema.

    I rimedi pratici per le emorroidi sanguinanti possono essere rappresentati sia dalle cure naturali che dai classici rimedi della nonna.

    Per rimediare alle emorroidi sanguinanti è possibile sfruttare i benefici del calore, con un rilassante bagno caldo in grado di distendere la muscolatura, anche quella rettale. Nessuna sostanza deve essere aggiunta all’acqua calda. È necessario riempire la vasca e sedersi per 10/15 minuti tutte le volte che si vuole trovare un può di sollievo dalle emorroidi infiammate e sanguinanti. L’acqua non dev’essere bollente in quanto potrebbe danneggiare proprio quei tessuti che si vogliono guarire.

    Una bevanda a base di erbe è l’ideale per attutire i dolori e il sanguinamento delle emorroidi. Tale rimedio è composto dai semi delle piante medicali lasciati agire in acqua. I loro benefici aiutano a prevenire, curare o facilitare e mantenere la guarigione dal disturbo delle emorroidi sanguinanti. Le piante principali sono:

    • camomilla
    • psillio
    • aloe vera

    Un rimedio omeopatico consiste nell’assunzione di una sostanza che praticamente produce gli stessi sintomi della malattia lamentata dal paziente. L’uso di una dose minima praticamente stimola il corpo a produrre gli anticorpi naturali necessari alla guarigione. Guarire dalle emorroidi sanguinanti con i rimedi omeopatici si può. Serve solo pazienza.

    • Apis mellifica
    • Calendula
    • Collinsonia
    • Grafithes
    • Acido nitrico
    • Nux vomica
    • Paeonia officinalis
    • Pulsatilla

    Seguire una dieta corretta è il primo passo per i pazienti affetti da emorroidi sanguinanti. Infatti un’alimentazione sana e bilanciata, che tenga conto di alcune accortezze, è uno dei rimedi più efficaci da favorire immediatamente. Nel giro di poco tempo, il sanguinamento delle emorroidi, se di natura lieve, così trattato verrà guarito. L’importante per curare le emorroidi è però evitare alcuni alimenti e preferirne altri. Cominciamo da quelli sconsigliati:

    • cereali raffinati, come la pasta
    • snack
    • torte
    • merendine
    • cibi troppo piccanti
    • caffè
    • alcol
    • dolci
    • fritti
    • insaccati
    • bevande gassate

    Sono invece da prediligere tutti quegli alimenti in grado di apportare un alto contenuto di fibre, per prevenire ed eliminare la stipsi, una delle cause che favoriscono le emorroidi. Tra questi vanno ricordati:

    • crusca
    • bacche di ribes rosso e nero
    • mele
    • fagioli
    • cereali integrali
    • frutta fresca
    • asparagi
    • cavoli di Bruxelles
    • carote

    1119

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN EmorroidiVasi sanguigni
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI