NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Emorroidi: alimentazione consigliata e alimenti da evitare

Emorroidi: alimentazione consigliata e alimenti da evitare

Le emorroidi sono un fastidioso problema della zona anale. Per curarle sono disponibili numerosi rimedi, sia naturali che farmacologici, ma gli esperti concordano sul fatto che una dieta sana sia il miglior rimedio possibile. Vediamo insieme qual è l'alimentazione consigliata e quali alimenti sono, invece, da evitare.

da in Alimentazione, Emorroidi
Ultimo aggiornamento:

    emorroidi alimentazione consigliata alimenti da evitare

    Per contrastare il problema delle emorroidi, l’alimentazione consigliata, con gli alimenti da evitare, costituiscono un mezzo di difesa da non sottovalutare. In effetti, mangiare bene è proprio alla base di uno stile di vita sano, unico strumento in grado di evitare ulteriori complicazioni legate alle emorroidi e capace di svolgere un’adeguata azione di prevenzione. Quindi è importante sapere cosa mangiare e quale alimentazione seguire per eliminare le emorroidi. Allo stesso tempo è necessario evitare di consumare tutti quei cibi che favoriscono la stitichezza, creando difficoltà di defecazione e, quindi, accentuando il problema della varicosità delle vene del retto.

    Le emorroidi sono dei cuscinetti varicosi posti nel tratto anale, che hanno la funzione di agevolare la defecazione ed evitare l’incontinenza. Possono essere distinte in emorroidi interne ed esterne e, in condizioni normali, si presentano come tessuti morbidi, non percepibili dall’esterno perché situati internamente al retto. Tuttavia, diventano un problema quando si infiammano e si gonfiano: in questa circostanza i sintomi comunemente correlati alle emorroidi sono prurito, dolore, bruciore e sanguinamento.
    Le cause che provocano le emorroidi sono di natura diversa perché caratterizzate da problematiche legate ad uno stile di vita scorretto o a problemi di salute soggettivi del paziente. In ogni caso, sono molte le cure a cui sottoporre le emorroidi, tra cui spiccano i rimedi naturali, ma ciò che veramente contrasta e previene la formazione della malattia emorroidaria sono le corrette abitudini alimentari.

    L’alimentazione più adatta per le emorroidi si basa su quei cibi che sono in grado di apportare all’organismo umano una grande quantità di fibre, per prevenire una possibile causa d’origine del problema: la stipsi, facilmente curabile con i rimedi naturali.
    Da questo punto di vista, molto importanti sono gli alimenti ricchi di fibre come la frutta e le verdure. Tuttavia, tale elemento nutritivo è presente anche in tanti altri alimenti, non solo utili nella dieta per combattere le emorroidi, ma anche perché le fibre aiutano a regolarizzare l’intestino. I principali sono:

    Da non sottovalutare la crusca, il cui contenuto di fibre, piuttosto alto, è un ottimo alleato contro la stpsi. Inserita gradualmente nella propria dieta, la crusca svolge un’azione benefica per le emorroidi, grazie alla sua capacità di rendere più morbide le feci ed eliminare i problemi di stitichezza.

    I legumi sono ideali per alleviare le emorroidi, perchè sono una classe di alimenti che, oltre ad essere ricchi di sostanze antiossidanti, sono una delle fonti principali di fibre e, di conseguenza, favoriscono la defecazione. I classici fagioli borlotti contengono ben 17,3 grammi di fibre ogni 100 grammi, ma ancora di più ne contengono i fagioli neri e le lenticchie di ogni forma, colore e dimensione.

    Tra i principali alimenti consigliati per le emorroidi, lo yogurt riveste un ruolo fondamentale, infatti apporta un grande quantitativo di fibre in grado di aumentare i movimenti intestinali e fluidificare le feci.

    Tuttavia, è anche importante valutare quali siano gli alimenti da evitare per le emorroidi. Alcuni cibi, infatti, non favoriscono il transito intestinale e determinano quel fastidioso senso di costipazione, che poi si traduce in stitichezza. Proprio causa di questo fenomeno, l’infiammazione delle emorroidi viene acuita a causa degli sforzi che si compiono per evacuare le feci. In via generale, quindi, sono da escludere tutti quegli alimenti che non possiedono un alto contenuto di fibre, sopratutto come:

    Tra gli alimenti più irritanti per l’organismo sono al primo posto i cibi piccanti, in grado di infiammare le emorroidi molto velocemente.

    In questi alimenti, le sostanze da evitare sono la capsaicina, la piperina, il gingerolo, l’isotiocianato e l’allicina.

    Prodotti come bevande alcoliche, tè fermentati, caffè, cacao e cioccolato risultano, a causa delle loro molecole nervine, altamente controindicati sia per prevenire che in caso di emorroidi, per l’effetto irritante del tratto anale.

    Alimenti consigliatiAlimenti da evitare
    Bacche di ribes nero e rossoCereali raffinati
    Succhi di fruttaPomodoro
    MirtilloCioccolato e cacao
    MeloneBibite gassate
    AvenaAlcolici
    PatataSpezie
    YogurtFrutti di mare e crostacei
    Olio d’olivaRavanelli
    Aceto di meleTartufo
    Olio di semi di linoMelanzane
    CavoloFritture
    Barbabietola rossaCibi grassi
    Brodo di carneCibi piccanti
    Castagna Formaggi grassi
    CavoloCarne in scatola
    CartamoInsaccati
    CruscaCaffè
    Lievito
    Limone (in caso di diarrea)Mandorle
    PollineSenape
    PorroRafano
    SalviaZucchero
    TarassacoPeperone

    A svolgere un ruolo fondamentale sono anche lo zenzero, l’aglio e la cipolla. Tutti e tre questi alimenti possono favorire la scissione della fibrina, una proteina che entra in gioco nella coagulazione del sangue, e aiuta a riparare le lesioni dei tessuti. A volte, però, se assunta in quantità eccessive, questa sostanza può causare gravi infiammazioni anche a livello anale.

    Anche i bambini possono essere colpiti dal fastidioso problema delle emorroidi. Se il bambino piange nel momento delle defecazione, vuol dire che qualcosa non va e può esserci il primo sintomo di emorroidi. Nei bambini piccoli, inoltre, è possibile notare del sangue nelle feci. Le emorroidi nei bambini possono essere curate soltanto tramite la corretta alimentazione, senza l’inutile ausilio di terapie farmacologiche. Anche in questo caso, la dieta migliore sarà quella in grado di far riassorbire le emorroidi, ovvero i cibi ricchi di fibre. Se, però, la causa del problema è la diarrea, allora sarà necessario fargli assumere la classica bevanda composta da acqua e limone, dalle note proprietà benefiche. Inoltre, è fondamentale che il piccolo faccia dell’attività fisica in grado di regolarizzare l’intestino. La sedentarietà, infatti, è un’altra causa principale delle emorroidi.

    Che alimentazione seguire dopo l’intervento alle emorroidi? Molto importante nel post operatorio è la consistenza delle feci. A queste, infatti, verrà data particolare attenzione nella determinazione dell’alimentazione più corretta da seguire per prevenire nuovamente le emorroidi. La dieta prescritta verterà sull’assunzione di fibre e acqua in quantità elevate rispetto alla norma, oltre alla’integrazione di farmaci in grado di attirare acqua nel lume intestinale e, quindi, rendere le feci idratate e di conseguenza morbide.

    La dieta per prevenire o eliminare le emorroidi comincia dalla colazione. Di seguito, ecco riportata una possibile dieta tipo creata appositamente seguendo le linee guida dei cibi consigliati e quelli da evitare in presenza di emorroidi.

    Frutto di stagione
    20/30gr di mandorle
    2 cucchiai di uvetta
    Mezzo pompelmo
    Una tazza di tè verde o un infuso di zenzero

    Frutto di stagione
    Mezza tazza di succo d’arancia

    Tazza di zuppa di verdure
    Un panino di quinoa
    Lattuga
    ½ tazza di fagioli al forno
    Una mela di medie dimensioni

    Insalata
    2 etti di patate con le verdure e i semi di sesamo
    Broccoli
    20/30gr di arachidi
    Tisana al finocchio o camomilla

    1360

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneEmorroidi
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI