Emoglobinuria: cause, cure e rimedi

Emoglobinuria: cause, cure e rimedi

L’emoglobinuria può avere diverse cause, dalle infezioni ai calcoli renali

da in Apparato Urinario, Sangue
Ultimo aggiornamento:

    emoglobinuria cause cure rimedi

    Emoglobinuria: quali le cause, le cure e i rimedi? Il disturbo indica la presenza di emoglobina nelle urine, una condizione che va distinta dall’ematuria, la quale, invece, è la presenza delle intere cellule di sangue nelle urine. I sintomi sono rappresentati dal dolore e dalla febbre, oltre che sono visibili nel colore rossastro. Le cause sono varie, perché si può trattare di infezioni del tratto urinario, di calcoli, di problemi ai reni. Ci sono dei rimedi, che possono consistere anche nell’uso di alcune erbe, come l’altea e l’achillea. Per quanto riguarda le cure, invece, non esiste un trattamento univoco, ma esse cambiano a seconda della causa che sta alla base del problema.

    Le cause

    Le cause dell’emoglobinuria possono essere rappresentate da infezioni del tratto urinario, da calcoli renali o alla vescica, da reni danneggiati, dall’uso di farmaci (penicillina o medicinali che mantengono sotto contro le aritmie cardiache) o dall’esercizio fisico e dagli sforzi intensi. In particolare dobbiamo distinguere l’emoglobinuria parossistica a frigore, che indica una condizione in cui il sistema immunitario genera degli anticorpi, che attaccano i globuli rossi. La causa di questa malattia a volte può anche non essere conosciuta e può essere collegata a delle infezioni.

    C’è anche un altro tipo di patologia: l’emoglobinuria parossistica notturna. Si tratta di una malattia genetica che determina la mutazione di un gene in una cellula staminale. Si generano in questo modo delle cellule del sangue difettose. E’ detta notturna perché un segno caratteristico di questa situazione è rappresentato dalle urine scure al risveglio. Altre cause possono essere rintracciate nell’anemia falciforme, nella tubercolosi, nel favismo e nei casi di avvelenamento da piombo.

    Le cure

    Le cure per l’emoglobinuria, così come accade nel caso dell’ematuria, non possono essere considerate univoche. Esse cambiano in base alla causa del disturbo. Per esempio, per contrastare le infezioni delle vie urinarie, il medico può prescrivere degli antibiotici. Tutto ciò serve anche a limitare i possibili danni ai reni. A volte è necessario sottoporsi ad un intervento chirurgico, per rimuovere i calcoli renali oppure questi ultimi possono essere smaltiti bevendo molta acqua. Il tutto, comunque, deve avvenire sotto stretto controllo medico.

    I rimedi

    I rimedi per l’emoglobinuria possono consistere anche nel ricorso ad alcune erbe in particolare. Fra queste possiamo ricordare la borsapastore, che serve a ridurre l’emorragia interna del sistema urinario. Vanno bene anche l’alchemilla o l’altea comune, le cui foglie sono ricche di composti che riescono ad esercitare un’azione lenitiva nei confronti delle mucose del corpo. In particolare la radice è utilizzata per l’infiammazione delle vie urinarie ed ha un effetto stimolante sul sistema immunitario. Da non dimenticare l’achillea, che riesce ad inibire l’azione di batteri e funghi ed è capace di migliorare la circolazione sanguigna, riducendo l’irritazione.

    574

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Apparato UrinarioSangue
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI