Eiaculazione precoce, l’ultimo tabù: consigli per il benessere della coppia

L'eiaculazione precoce è un disturbo di natura organica, che può causare anche dei problemi di relazione nella coppia

da , il

    eiaculazione precoce ultimo tabu consigli benessere coppia

    L’eiaculazione precoce è un problema molto diffuso che rischia di compromettere la vita intima di un uomo e di incidere negativamente sul benessere della coppia. Nonostante abbia un’incidenza maggiore rispetto alla disfunzione erettile ed agli altri disturbi sessuali maschili, interessando il 20-30% della popolazione maschile, resta comunque un tabù per la maggior parte degli uomini che ne sono colpiti, tanto è vero che soltanto il 9% di chi ne soffre decide di rivolgersi ad un medico. La conseguenza è che l’eiaculazione precoce rappresenta uno dei disturbi fra i meno diagnosticati ed i meno trattati. Questa tendenza a rifuggire il problema invece di affrontarlo dipende spesso dal fatto che la società in cui viviamo ci impone l’immagine di un uomo virile. Risulta, quindi, difficile parlare liberamente di una problematica che, in qualche modo, fa sentire chi ne soffre “non all’altezza” delle aspettative. Eppure di questo disturbo si dovrebbe parlare, perché solo con il consiglio di un medico è possibile trovare una soluzione.

    L’eiaculazione precoce è una condizione medica, caratterizzata da un’importante componente organica in cui svolge un ruolo di primaria importanza la serotonina, un neurotrasmettitore che ha un effetto inibitorio sul riflesso dell’eiaculazione. Gli uomini con eiaculazione precoce, in particolare quella primaria, hanno uno scarso o assente controllo del riflesso eiaculatorio, a causa di ridotti livelli di serotonina.

    Per molto tempo il problema è stato considerato un disturbo di natura psicologica e trattato con terapie non farmacologiche, ma oggi sappiamo che la componente organica è l’elemento fondamentale. Il problema, quindi, non è causato da stress o ansia, ma è la causa di questi ultimi. L’eiaculazione precoce incide, infatti, sul mantenimento di una buona relazione sessuale: l’equilibrio della coppia può risultare seriamente compromesso, con sensazioni di frustrazione e di rabbia. Ad esserne colpito è l’intero benessere psicofisico del soggetto e spesso anche della partner.

    Il primo passo per risolvere il problema, consiste nel non negarlo. E’ essenziale consultare il proprio medico di fiducia, partendo dalla consapevolezza che si tratta di un problema medico reale e non di un disagio passeggero. Avere uno stile di vita sessuale soddisfacente è molto importante, perché ne va della qualità della nostra vita in generale. Ecco perché è indispensabile superare quest’ultimo tabù.

    Per chi cerca maggiori informazioni sull’eiaculazione precoce, www.benesserecoppia.it può essere il punto di riferimento iniziale, permettendo di far luce su una condizione che spesso si rivela imbarazzante ed evidenziando miti e verità di un problema di cui si dovrebbe parlare più spesso e più liberamente.

    Contenuto di informazione pubblicitaria