Edema polmonare: cause, sintomi e terapia

Edema polmonare: cause, sintomi e terapia

L’edema polmonare si ha quando il fluido dei vasi sanguigni filtra al di fuori di essi

da in Circolazione, Malattie, Malattie respiratorie, Polmoni, Respirazione, Sistema-Cardiocircolatorio
Ultimo aggiornamento:

    edema polmonare cause sintomi terapia

    L’edema polmonare si ha quando il fluido dei vasi sanguigni filtra nei tessuti circostanti, causando gonfiore. In maniera particolare il processo coinvolge gli alveoli, quando questi ultimi perdono la loro integrità. Le cause sono molte: alta pressione dei vasi sanguigni determinata da un cattivo funzionamento del cuore, insufficienza renale, trauma cranico, sindrome da distress respiratorio acuto. E’ da annoverare nella fisiopatologia dell’edema polmonare anche quello che si può verificare ad alta quota. I sintomi comprendono la mancanza di respiro. La terapia prevede trattamenti diversi in base alla gravità del problema.

    Le cause

    Per quanto riguarda le cause dell’edema polmonare, si deve fare una distinzione. In quello cardiogeno interviene l’alta pressione nei vasi sanguigni del polmone, che è a sua volta determinata dalla funzione del cuore compromessa. Possono essere l’insufficienza cardiaca o delle anomalie delle valvole del cuore a causare il problema.

    Nell’edema non cardiogeno possono intervenire diversi fattori. Si può verificare a causa di un’insufficienza renale, in seguito ad un trauma cranico, che comprenda un’emorragia cerebrale, oppure a causa della sindrome da distress respiratorio acuto, una condizione causata da infezioni gravi, da lesioni polmonari, da radiazioni o da inalazione di tossine.

    Altre cause possono essere rintracciate nel sovradosaggio da aspirina oppure nell’alta quota, quando si sale rapidamente a più di 3.000 metri di altezza.

    I sintomi

    I sintomi dell’edema polmonare vanno rintracciati in maniera primaria nella mancanza di respiro.

    Questa manifestazione sintomatica può essere graduale oppure può avere un esordio improvviso, nei casi acuti. Altri sintomi comuni possono comprendere l’affaticamento, il respiro corto, la respirazione rapida, la debolezza, le vertigini e la dispnea da sforzo. Inoltre l’ossigeno nel sangue è basso.

    La terapia

    La terapia per l’edema polmonare prevede un trattamento diversificato in base alla gravità del problema. In genere è previsto un trattamento con diuretici, che vengono utilizzati insieme ad altri farmaci per l’insufficienza cardiaca. Il medico prescrive medicinali per uso orale.

    Tuttavia, se il problema è più grave e non risponde a questo tipo di cura, può essere necessario ricorrere a diuretici per via endovenosa ed è obbligatoria l’ospedalizzazione. Se le cause non sono cardiache, la terapia varia a seconda della causa. Ad esempio, le infezioni devono essere trattate con antibiotici.

    Se l’ossigeno misurato nel sangue è ad un livello troppo basso, può occorrere un supplemento di ossigeno. In condizioni gravi, come nel caso della sindrome da distress respiratorio acuto, potrebbe essere importante utilizzare la respirazione assistita.

    541

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CircolazioneMalattieMalattie respiratoriePolmoniRespirazioneSistema-Cardiocircolatorio
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI