E’ vero che il latte fa male?

E’ vero che il latte fa male? Ci sono dei pro e dei contro che vanno considerati

da , il

    è vero che il latte fa male

    E’ vero che il latte fa male? La questione rientra in un ampio dibattito da tanto tempo, ma non tutti gli esperti sono d’accordo e sono giunti alle stesse conclusioni. Da piccoli beviamo il latte per nutrirci, come fanno anche i cuccioli di molti animali mammiferi. Tuttavia siamo gli unici che continuano ad assumerlo anche da adulti. Da anni viene promossa l’idea che il calcio contenuto nel latte apporti dei benefici importanti per le ossa, soprattutto nell’ottica della prevenzione dell’osteoporosi. Non sembra però che questa correlazione così diretta sia reale, come hanno dimostrato le ultime ricerche scientifiche sull’argomento.

    I pro

    Il latte vaccino ha molte proprietà e può essere definito anche come un alimento completo, in quanto contiene zuccheri, vitamine, proteine, calcio, fosforo, potassio e grassi. La comunità scientifica riconosce che il latte è importante per i bambini, perché stimolerebbe i fattori di crescita. Consumare il latte in quantità moderate potrebbe fare bene anche contro l’ipertensione. Tuttavia ci sono anche dei pareri contrari.

    I contro

    Alcune persone sono intolleranti al lattosio (lo zucchero contenuto nel latte), perché non possiedono gli enzimi in grado di scindere il lattosio in galattosio e glucosio. Proprio per questo possono manifestare sintomi vari, soprattutto a livello gastrointestinale, come gonfiore e dolori addominali. Alcuni studi hanno inoltre evidenziato la possibile correlazione tra il consumo di latticini e l’insorgere di tumori al seno e alla prostata. Se da un lato si afferma che il latte è una buona fonte di calcio, di certo non è l’unica (semi di Chia, semi di sesamo, cavolo verde e spinaci) e poi non ci sono prove evidenti che il calcio abbia effetti protettivi nei confronti del tessuto osseo. Gli esperti sottolineano che l’eccesso di calcio può inibire anche la produzione di vitamina D.

    Cosa fare

    Se proprio non riusciamo a fare a meno del latte anche da adulti, dovremmo orientarci più verso il latte scremato, senza esagerare e senza ricorrere al consumo, durante la giornata, di altri alimenti contenenti latte o derivati. Possiamo bere il latte, ma non tutti i giorni, come fa notare il dietista dottor Giuliano Ubezio. Il latte non andrebbe completamente demonizzato, però bisogna essere consapevoli dei rischi a cui si potrebbe andare incontro. Tra questi bisogna considerare il tipo di allevamento da cui proviene, per sapere se si tratti di un allevamento intensivo e se gli animali vengono alimentati con ogm. In questo caso potrebbe essere davvero poco sicuro per il nostro organismo.