E’ nata Cellfina®, ora siamo sicure: stop alla cellulite a buccia d’arancia

Da oggi c’è una risposta nuova, innovativa e sicura per le pazienti affette da cellulite a buccia d'arancia: Cellfina®, un trattamento non invasivo presentato da Merz Pharma Italia che si dimostra estremamente efficace nella cura della cellulite, senza bisogno di tagli o incisioni cutanee e in una sola seduta.

da , il

    Presentazione Cellfina in Italia

    Con l’arrivo dell’estate si ripropone per 14 milioni di donne in Italia (dati Istat e Istituto di ricerca agenzia GPF) il dramma della cellulite. Secondo una ricerca Nielsen, proprio le donne italiane sono le più preoccupate per questo inestetismo, seguite da russe, spagnole e brasiliane.

    Da oggi c’è una risposta nuova, efficace e sicura per le pazienti affette da cellulite: si chiama Cellfina®, un’innovazione scientifica e tecnologica presentata da Merz Pharma Italia.

    “Per capire come funziona Cellfina®”, spiega il dottor Pier Luca Bencini, Specialista in Dermatologia e Direttore Scientifico di I.C.L.I.D., Istituto Di Chirurgia e Laserchirurgia in Dermatologia di Milano, “è fondamentale sapere che nella genesi di questo inestetismo un ruolo chiave lo rivestono i setti del pannicolo adiposo, che nella donna sono perpendicolari alla cute e quindi, determinando una trazione verso il basso, danno origine alla cosiddetta buccia d’arancia, complicata naturalmente da cofattori quali la ritenzione idrica e l’aumento di spessore del pannicolo.

    Cellfina®, grazie alla tecnica poco invasiva di subcision guidata, consente di recidere in maniera controllata questi setti fibrosi, con risultati garantiti e riproducibili e con efficacia e sicurezza approvate dall’FDA”.

    Il board scientifico che ha presentato questa nuova tecnologia – il dottor Bruno Bovani, il dottor Pierluigi Canta e il dottor Roberto Dell’Avanzato, direttore sanitario di Albereta, il primo medico in Italia ad adottare Cellfina® nella cura della cellulite -, si è mostrato entusiasta di questi grandi progressi in materia.

    “Il medico utilizza un ago sottile a una profondità di 6 mm o 10 mm e grazie a una particolare piastra riesce a recidere i setti in maniera omogenea e alla stessa altezza”, spiega la dottoressa Ginevra Migliori, chirurgo plastico e Field Clinical Specialist (FCS) Cellfina® in Italia. “Al termine la paziente ha solo un leggero edema, che si riassorbe nel giro di 5-6 giorni”.

    La seduta dura in tutto meno di un’ora e richiede solo un’anestesia locale.

    L’efficacia e la sicurezza di Cellfina® sono dimostrate da uno studio pilota, condotto su un campione di 55 donne adulte con cellulite da moderata a grave, sottoposte a un singolo trattamento: la riduzione degli inestetismi si è verificata nel 100% dei casi (Global Aesthetics Improvements Scale), la percentuale di soddisfazione delle pazienti trattate nell’85% a tre mesi dal trattamento e nel 94% a un anno.

    A due anni dal trattamento, la percentuale di soddisfazione dei pazienti sale al 96% e si attesta stabile al 93% dopo 3 anni (dati di follow-up dello studio clinico presentati all’ultimo meeting della ASAPS, Società Americana di Chirurgia Plastica Estetica).

    “A distanza di 36 mesi non ci sono modificazioni del risultato ottenuto, che rimane pressoché invariato”, spiega il dottor Bencini, “Ma una volta recisi, i setti non si riformano, quindi possiamo dire che il risultato a tre anni è pressoché definitivo”.

    “Questo studio”, conclude la dottoressa Migliori, “dimostra l’efficacia, la sicurezza e la mininvasività di Cellfina®, l’unico trattamento che in una sola seduta ambulatoriale garantisce miglioramenti visibili già pochi giorni dopo. Il trattamento ha ottenuto l’approvazione FDA e il marchio CE in Europa per il miglioramento a lungo termine dell’aspetto estetico della cellulite, su glutei e cosce”.

    Cellfina® è l’ultimo medical device sviluppato da Merz e, come ci spiega il dottor Ezio Frisa, ceo Merz Pharma Italia, “sottolinea l’impegno della nostra azienda a investire in ricerca e innovazione per essere sempre accanto a chirurghi plastici, dermatologi e medici estetici, con soluzioni efficaci e sicure per soddisfare le esigenze dei pazienti”.