Droga: arriva il test per i medici e gli infermieri

Droga: arriva il test per i medici e gli infermieri

Il Dipartimento politiche antidroga ha predisposto un provvedimento che andrà in Conferenza Stato-Regioni per un'intesa a favore di un test anti-droga per medici ed infermieri

da in Alcolismo, Dipendenze, Droghe, Malattie, News Salute, Psicologia
Ultimo aggiornamento:

    infermiere test

    E’ in arrivo il test anti-droga per medici ed infermieri. E’ quanto disposto dal Dipartimento politiche antidroga, un provvedimento che è in procinto di passare al vaglio della Conferenza Stato-Regioni per un’intesa. E si sta valutando anche la possibilità di di inserire gli insegnanti. Sebbene il consumo di stupefacenti sia in calo, mentre quello di alcol aumenti, la dipendenza da droga resta un problema serio, non solo per i più giovani.

    Come ha spiegato Carlo Giovanardi, sottosegretario del Dipartimento politiche antidroga:

    Stiamo progressivamente estendendo questi controlli, che sono partiti per camionisti, autisti e piloti, anche ad altre categorie a rischio come i medici, che saranno i prossimi. In questa azione, che è una delle tante che mettiamo in campo, come il nuovo codice della strada che prevede controllo antidroga per chi prende la patente, ci conforta il fatto che mentre cresce questa rete di controlli preventivi, cala il consumo di sostanze stupefacenti nostro Paese.

    Mettere in atto delle politiche di deterrenza, intervenire attraverso i mezzi di informazione, sia nelle scuole che nelle famiglie, inizia a dare risultati positivi e che di fatto si traducono in vite umane strappate alla morte, inevitabile quando si guida o si opera sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

    Come ha sottolineato il responsabile delle politiche antidroga, infatti, è necessario agire prima che un figlio venga travolto da un’auto guidata da un conducente fatto di droga, prima che un paziente possa ritrovarsi nelle mani di un medico fuori controllo a cause dell’uso di cocaina.

    E’ chiaro che si tratta di misure per salvaguardare la sicurezza e la salute dei cittadini e Giovanardi non si aspetta proteste da parte di nessuno, né dai medici, né da chi per mestiere deve mettersi al volante.

    348

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlcolismoDipendenzeDrogheMalattieNews SalutePsicologia
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI