NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Dragoncello: proprietà benefiche e terapeutiche

Dragoncello: proprietà benefiche e terapeutiche
da in Mangiar Sano
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 02/09/2015 11:02

    Dragoncello

    Il dragoncello ha molte proprietà benefiche e terapeutiche per la salute dell’organismo ed è una spezia molto amata nel mondo per la sua forte aroma e per il sapore un po’ acre che la contraddistingue. Il dragoncello giunse in Occidente – nella zona del Mediterraneo – per merito degli arabi, ma è originario della Siberia. Questa preziosa pianta aromatica – il cui nome scientifico è Artemisia Dracunculus – è conosciuta anche con il nome di Erba Dragona ed Estragone: il suo nome, “dracunculus”, deriva dal fatto che la pianta pare somigli a un piccolo drago e aiuti a riequilibrare il flusso mestruale; motivo per cui venne chiamata anche “artemisia”, in onore della dea Diana Artemide. La spezia derivata dalla pianta vanta diversi effetti benefici per il corpo. Scopriamo di più su questa preziosa pianta aromatica.

    Digestione

    Il dragoncello ha delle eccellenti proprietà digestive: per usufruirne, basta preparare un infuso di foglie da assumere subito dopo i pasti, in modo tale da favorire la digestione e da combattere i gonfiori addominali.

    Mal di gola

    Questa pianta può essere considerata un antisettico naturale: le sue radici, infatti, contrastano il mal di gola e le infiammazioni del cavo orale. Anticamente, i Greci masticavano le foglie di dragoncello per calmare il mal di denti: per queste ragioni, risulta addirittura nei testi medioevali di medicina.

    Appetito

    Il dragoncello contiene vitamine – come la A e la C – e sali minerali. Le foglie di questa pianta aromatica stimolano l’appetito: potreste, quindi, preparare un infuso da bere prima di mangiare. Esistono anche altre tisane contro l’inappetenza.

    Dormire

    Un infuso con le foglie di dragoncello ha delle proprietà terapeutiche da non sottovalutare per chi soffre di insonnia: bere una tazza di dragoncello prima di dormire aiuta, infatti, a riposare più facilmente. Ricordiamo che l’insonnia può essere causa di ipertensione.

    Sale pepe

    Il sapore di questa spezia è, inoltre, utile per chi – per motivi di salute – non può aggiungere il sale ai propri pasti: il dragoncello ha, infatti, un gusto simile al sale e al pepe e questo lo rende un esaltatore naturale di sapore. Per la stessa ragione, favorisce l’assunzione di medicine amare: basta masticarne le foglie.

    Diuresi

    Il dragoncello, infine, vanta proprietà depurative: le foglie di questa pianta aromatica aiutano, infatti, la depurazione dell’organismo e stimolano la diuresi.

    720

    PIÙ POPOLARI