Dormire bene per i bambini è possibile: ecco le regole

Dormire bene per i bambini è possibile: ecco le regole

I bambini possono dormire bene, a patto che si seguano delle regole precise, che presuppongono la pazienza e l’adattamento dei genitori ai ritmi sonno-veglia dei bambini stessi

da in Bambini, Benessere, Insonnia, Prevenzione, Primo Piano, Sonno
Ultimo aggiornamento:

    dormire bene bambini

    Dormire bene a volta può essere difficile anche per i bambini, specialmente se soffrono di insonnia, con difficoltà di addormentamento e con ripetuti risvegli nel corso della notte. Tutto diventa quindi complicato sia per i bimbi che per i genitori. Ma gli esperti della Federazione italiana medici pediatri hanno pensato di dettare delle regole precise, che si basano sull’adattamento dei genitori ai ritmi dei piccoli fin dai primi mesi di vita, cercando di cogliere le loro esigenze fondamentali. Il compito dei pediatri è aiutare gli adulti a comprendere il ciclo del sonno dei bambini.

    Come favorire il sonno nei bambini? Spesso ci si pone questa domanda, ma prima si dovrebbe tenere in considerazione che i più piccoli riescono ad acquisire un adeguato ritmo sonno-veglia soltanto con il passare dei mesi. Riguardo al sonno dei bambini è stato appurato che le notti insonni si riducono dopo il quinto mese. In sostanza non si deve fare altro che aspettare con un po’ di pazienza.

    Molto importante è cercare di favorire l’addormentamento, magari con delle operazioni a cui ricorrere di sera in sera, come la lettura di una fiaba. Se il bambino piange e arrivate all’esasperazione non è una giustificazione per usare farmaci o sostanze naturali per favorire il sonno. Spesso si può incorrere nell’effetto contrario. Inoltre tutti questi rimedi vanno usati sotto stretto controllo medico.

    Nel caso dei bimbi un po’ più grandi, tenete presente che se i bambini svolgono un po’ di attività fisica riescono a dormire bene, ma il tutto non deve portare all’esagerazione. Un ambiente tranquillo poi farà il resto.

    337

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BambiniBenessereInsonniaPrevenzionePrimo PianoSonno
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI