Donne: non hanno fiducia nel lavoro

Donne: non hanno fiducia nel lavoro

Una recente indagine ha messo in evidenza che molte donne non hanno fiducia in un lavoro che non permette di conciliare carriera e famiglia

da in Benessere, Psicologia, Ricerca Medica, Stress
Ultimo aggiornamento:

    donne

    Qual è il rapporto tra le donne e il lavoro? La domanda implica risposte complesse che sono emerse da una ricerca condotta dalla società esperta in comunicazioni “BocconiTrovato&Partners”, che ha coinvolto 630 donne di età diversa che hanno risposto ad una serie di domande specifiche sull’argomento.

    Ne è emersa una sostanziale sfiducia di fondo. Il 63% delle donne ha dichiarato che il lavoro non rappresenta il campo in cui riescono a trovare una completa realizzazione interiore in grado di farle sentire soddisfatte. La fiducia viene meno anche alle giovani che stanno per finire di studiare e si apprestano ad entrare a far parte del lavoro. Il 58% di loro ha infatti affermato che non nutre fiducia nella possibilità di trovare un impiego in grado di rispondere alle loro esigenze di realizzazione.

    Questa sfiducia è dovuta a diversi fattori. In primo luogo emerge la consapevolezza che non è stata ancora raggiunta l’effettiva parità tra uomini e donne.

    Gli uomini appaiono piuttosto avvantaggiati dal punto di vista delle donne. Mancano gli adeguati stimoli a fare meglio e lo stress è sempre dietro l’angolo. Ma non è solo questo a preoccupare le lavoratrici.

    Un fattore fondamentale è anche la possibilità di poter conciliare famiglia e carriera, un binomio che a volte sembra molto difficile da portare avanti. Molte donne sceglierebbero di poter svolgere una professione come l’avvocato o la giornalista che richiedono intraprendenza e spirito di iniziativa, a patto però di non dover sacrificare la vita privata e familiare.

    Un traguardo che in teoria non sarebbe irraggiungibile se l’impegno di tutti permettesse di renderlo realizzabile.

    Immagine tratta da: www.istruzioneformazionelavoro.marche.it

    347

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenesserePsicologiaRicerca MedicaStress
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI