Donne: nessuna terapia ormonale per i sintomi della menopausa

Donne: nessuna terapia ormonale per i sintomi della menopausa

La menopausa non è più vista come un periodo dal quale ci si deve aspettare una serie di disturbi e problemi, ora le donne sono più serene scegliendo anche di non seguire terapie ormonali

da in Farmaci, Menopausa, News Salute, Ormoni, Salute Donna, Seno, Tumore al seno
Ultimo aggiornamento:

    Le donne in menopausa stanno allontanando sempre più l’idea di una terapia ormonale per ridurre i sintomi. La menopausa non è vista come una “malattia” e quindi con la necessità di assumere dei farmaci, ma un periodo proprio della donna con l’aumento, anche, di pensieri postivi, sereni e felici. Solo la donna che si trova in questo periodo può valutare se e come sono sopportabili i sintomi, senza nessuna costrizione da parte della medicina.

    Secondo le statistiche, nel 2000, in Italia le donne ultracinquantenni che facevano ricorso alla terapia ormonale, rappresentavano circa il 7%; come accennato prima, ora questa percentuale è molto diminuita. I motivi, secondo gli specialisti, possono essere vari: sia la paura di dover assumere dei farmaci, sia la non curanza della sintomatologia, vivendo questo periodo con normalità e non con la preoccupazione che possa sopraggiungere qualche disturbo. È anche vero, che in alcune donne possono comparire dei sintomi non sempre sopportabili e leggeri, in questo caso è normale ricorrere al parere medico e ai farmaci. Sicuramente non occorre assumere medicinali a scopo preventivo, con il rischio che possa sopraggiungere qualche altro problema.

    A proposito di ciò, qualche anno fa, fu condotto da numerosi esperti un grande studio,WHI (Women Health Initiative), i cui risultati furono pubblicati sul Journal of the American Medical Association.

    Da questa ricerca, interrotta solo dopo 5 anni e che aveva coinvolto 160 mila donne ultracinquantenni, si scoprì che le terapie ormonali non riducevano il rischio di infarto e aumentavano invece quello di tumore al seno. È da immaginare come questo studio abbia sollevato un polverone sulla decisione e scelta di quali farmaci (di sintesi o naturali) e del modo di somministrazione (via orale o transdermica) da utilizzare nella menopausa. Una cosa è certa che gli studi andranno avanti, ma l’importante è rivolgersi a dei seri professionisti ed assumere i farmaci quando il bisogno è reale.

    364

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FarmaciMenopausaNews SaluteOrmoniSalute DonnaSenoTumore al seno
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI