NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Donne: la bellezza inizia col viso, a volte!

Donne: la bellezza inizia col viso, a volte!

Secondo il lavoro congiunto dei tre organismi appena citati, a 30 anni la donna starebbe più attenta alla cura di fianchi e dell’addome, addebitando a queste parti anatomiche il destino della loro giovinezza

da in Benessere, Invecchiamento, Primo Piano, Rughe, Salute Donna
Ultimo aggiornamento:

    manifesto

    Si può essere belli sempre ma non sempre allo stesso modo, sembra essere questo il succo di un’indagine portata avanti dal sito Beauty for Life insieme a due società americane di chirurgia plastica.

    Nelle donne ad esempio a preoccupare, intendendolo come un segno visibile dell’invecchiamento incipiente, è il volto, una constatazione che coglie almeno 45 ventenni su 100 e 42 quarantenni sempre su cento. Addirittura per le cinquantenni l’idea che dal volto possano partire i segni dell’invecchiamento riguarda la metà esatta del campione presa a riferimento.

    Secondo il lavoro congiunto dei tre organismi appena citati, a 30 anni la donna starebbe più attenta alla cura di fianchi e dell’addome, addebitando a queste parti anatomiche il destino della loro giovinezza.

    Il sondaggio risulta anche interessante perché ci palesa l’importanza che ha la facies e dunque l’aspetto relativo al viso in funzione dell’età; infatti, la cura del viso per una ventenne risulta quanto mai importante per trasmettere la propria immagine in vista dell’incontro con nuovi potenziali partner, a trent’anni la donna ritiene che un viso curato apra meglio le strade in vista di una sistemazione lavorativa e per avere successo nella vita, ben altra cosa di quanto accade alle sessantenni per le quali un viso curato significa detenere una maggiore autostima.


    “Anche per le italiane il volto e’ la zona piu’ importante del corpo – spiega Patrizia Gilardino, chirurgo estetico milanese, membro dell’American Society of Plastic Surgery e della Societa’ Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica (Sicpre)-. E’ il primo biglietto da visita quando ci rapportiamo con gli altri: pelle non curata, occhi stanchi con occhiaie e rughe piu’ o meno profonde possono rappresentare un ostacolo delle normali relazioni. L’attenzione posta alla zona del viso si trasforma in interventi mirati di medicina e chirurgia estetica: spesso si parte con periodiche iniezione di botulino e acido ialuronico, per arrivare al lifting del volto che e’ un’operazione chirurgica a tutti gli effetti, benche’ oggi sia fatta con tecniche mini invasive, quindi con tempi di recupero inferiori rispetto a qualche anno fa”.

    E che dire del proprio seno, le ventenni, in ragione di una su sei, sono preoccupate di avere un seno abbastanza evidente, mentre le trentenni nel 37 per cento dei casi si e’ detto preoccupata per i fianchi e la pancia, mentre solamente il 18 per cento ha posto l’attenzione sul seno.

    451

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereInvecchiamentoPrimo PianoRugheSalute Donna
    PIÙ POPOLARI