Donne: inventato il preservativo anti stupro

Donne: inventato il preservativo anti stupro

E’ stato inventato dopo almeno tre anni di prove di laboratorio, il preservativo antistupro, che protegge le donne e le bambine contro le aggressioni a scopo sessuale

da in News Salute, Salute Donna
Ultimo aggiornamento:

    preservativo antistupri

    Se non fosse che l’argomento è tutt’altro che comico, la notizia poteva suscitare un attimo di ilarità; pensare che anche la donna debba utilizzare il preservativo per evitare guai è per lo meno insolito; ma andando a fondo della questione rileviamo che la notizia è vera e, chiaramente riguarda le donne.

    E’ stato inventato dopo almeno tre anni di prove di laboratorio, il preservativo antistupro, che protegge le donne e le bambine contro le aggressioni a scopo sessuale.Si tratta di un aggeggio simile ad un normale preservativo che però verrebbe indossato dalla donna alla stregua di un assorbente intimo; quando la donna viene aggredita e l’aggressore tenta di violentarla, il membro maschile verrebbe avviluppato dal preservativo che, a causa di particolari aculei del quale è dotato, finirebbe non solo per ferirlo, ma anche di far riconoscere alle Forze dell’ordine il delinquente, atteso che per estrarre tale condom dal pene occorre un piccolo intervento chirurgico.

    Certo si dirà, il criminale potrebbe farsi estrarre l’aggeggio un ambulatorio privato, ma in quel caso sarebbe compito del medico denunciare alle Forze dell’Ordine il delinquente. Una bella invenzione, non c’è che dire, ma qualche polemica è nata ugualmente; la prima, al diffondendosi di tale protezione non si rischia di creare nello stupratore la consapevolezza di dover agire in modo da preparare la vittima al suo insano gesto e dunque facendo perdurare per più tempo l’azione criminale? Oppure e se il rischio è quello di dover pure temere la reazione spaventata e fin’anche più aggressiva di uno stupratore ferito? o, infine, se nelle manovre concitate di uno stupro tale preservativo si dovesse spostare ferendo la vittima?

    Tutte domande che sono venute fuori dal sito di Sonnette Ehlers, sudafricana, che, per motivi professionali ha avuto a che fare con molte vittime di stupri e ha deciso di contribuire di persona creando tale aggeggio al fine di debellare un crimine orrendo.

    Intanto la trovata, frutto di “ una mente malata “, come l’ha definita una lettrice del blog dell’inventrice del preservativo anti stupro, si chiama Rape Axe e verrà prodotto in Cina.

    395

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN News SaluteSalute Donna
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI