by

Dolori intercostali: sintomi e rimedi

    dolori intercostali sintomi rimedi

    Con il nome di dolori intercostali si indicano tutti quei sintomi dolorosi che interessano il torace. Qui, però sono presenti vari organi e strutture e quindi diversi la casistica del dolore intercostale è davvero ampia, con differenti manifestazioni che possono segnalare patologie anche molto varie, sia per causa sia per localizzazione, sia per gravità.

  • Le cause
  • All’origine dei dolori intercostali ci possono essere sono davvero molte problematiche, più o meno serie:

    • patologie del cuore (come l’infarto), dell’aorta (per esempio un aneurisma dell’aorta) e del pericardio (pericarditi),
    • disturbi polmonari (come l’embolia polmonare),
    • problemi gastrici (dal reflusso all’ulcera, fino ai calcoli alla colecisti),
    • disturbi muscolo-scheletrici (come crampi e fratture),
    • ansia.

     

  • I sintomi
  • I dolori intercostali rappresentano, quindi, un segnale complesso da decifrare: spesso non esiste una relazione tra intensità del dolore e serietà della malattia che lo provoca e molte volte il dolore è simile anche in presenza di problemi molto diversi.
     

    Un dolore tipico è quello da crampi muscolari intercostali: fitte intense ma localizzate generalmente subito sotto la gabbia toracica, dovute alla contrazione muscolare improvvisa. Ma anche i dolori ansiogeni sono trafittivi: si tratta fitte, a volte anche di breve durata, al petto, più spesso in corrispondenza della punta del cuore, spesso accompagnate a stati d’ansia.
     

    In caso di infarto o angina, invece, il dolore interessa la parte centrale del torace, come un peso oppressivo sullo sterno, si irradia al braccio sinistro ed è spesso associato a sudorazione fredda e affanno. In presenza di angina dura circa 5-10 minuti e passa, mentre con l’infarto la durata è maggiore.

     

    In presenza di problemi all’esofago, in genere il dolore toracico è profondo, può irradiarsi tra le scapole, alla mandibola, al collo e alle spalle. E’ bruciante, a volte molto intenso, può protrarsi anche per ore e tende a ripresentarsi con frequenza.
     

  • I rimedi
  • Contro il dolore in genere è necessario rimuovere la causa all’origine. Data l’estrema varietà dei dolori intercostali il consiglio principale è uno solo: se il dolore è molto forte o ricorrente, è bene rivolgersi al medico (o eventualmente anche al Pronto Soccorso), per capire la causa e intervenire di conseguenza.

    SCRITTO DA Valeria G. PUBBLICATO IN BenessereDoloreInfartoMalattieCrampiDolori intercostali Martedì 02/11/2010