Dolori intercostali: sintomi e rimedi

Dolori intercostali: sintomi e rimedi
  • Commenti (7)
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

dolori intercostali sintomi rimedi

Con il nome di dolori intercostali si indicano tutti quei sintomi dolorosi che interessano il torace. Qui, però sono presenti vari organi e strutture e quindi diversi la casistica del dolore intercostale è davvero ampia, con differenti manifestazioni che possono segnalare patologie anche molto varie, sia per causa sia per localizzazione, sia per gravità.

  • Le cause
  • All’origine dei dolori intercostali ci possono essere sono davvero molte problematiche, più o meno serie:

    • patologie del cuore (come l’infarto), dell’aorta (per esempio un aneurisma dell’aorta) e del pericardio (pericarditi),
    • disturbi polmonari (come l’embolia polmonare),
    • problemi gastrici (dal reflusso all’ulcera, fino ai calcoli alla colecisti),
    • disturbi muscolo-scheletrici (come crampi e fratture),
    • ansia.

     

  • I sintomi
  • I dolori intercostali rappresentano, quindi, un segnale complesso da decifrare: spesso non esiste una relazione tra intensità del dolore e serietà della malattia che lo provoca e molte volte il dolore è simile anche in presenza di problemi molto diversi.
     

    Un dolore tipico è quello da crampi muscolari intercostali: fitte intense ma localizzate generalmente subito sotto la gabbia toracica, dovute alla contrazione muscolare improvvisa. Ma anche i dolori ansiogeni sono trafittivi: si tratta fitte, a volte anche di breve durata, al petto, più spesso in corrispondenza della punta del cuore, spesso accompagnate a stati d’ansia.
     

    In caso di infarto o angina, invece, il dolore interessa la parte centrale del torace, come un peso oppressivo sullo sterno, si irradia al braccio sinistro ed è spesso associato a sudorazione fredda e affanno. In presenza di angina dura circa 5-10 minuti e passa, mentre con l’infarto la durata è maggiore.
     

    In presenza di problemi all’esofago, in genere il dolore toracico è profondo, può irradiarsi tra le scapole, alla mandibola, al collo e alle spalle. E’ bruciante, a volte molto intenso, può protrarsi anche per ore e tende a ripresentarsi con frequenza.
     

  • I rimedi
  • Contro il dolore in genere è necessario rimuovere la causa all’origine. Data l’estrema varietà dei dolori intercostali il consiglio principale è uno solo: se il dolore è molto forte o ricorrente, è bene rivolgersi al medico (o eventualmente anche al Pronto Soccorso), per capire la causa e intervenire di conseguenza.

    505

    Leggi anche:Dolori intercostali: precauzioni da prendere durante lo sport

    Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

    Mar 02/11/2010 da in ,

    Commenta

    Ricorda i miei dati

    I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

    Pubblica commento
    Rita 9 gennaio 2011 14:04

    come posso capire di cosa si tratta,di preciso la mia bambina tempo fa ha fatto controlli quali elettrocardiogramma e cocardiogramma misurazione della pressione tutto ok,adesso ha avuto febbre tosse insomma l’influenza di adesso,e continua ad avere dolori intercostali che scendono nella costola sinistra,a volte nella scapola,attendo risposta,grazie in anticipo.

    Rispondi Segnala abuso
    Rita 9 gennaio 2011 14:05

    come posso capire di cosa si tratta,di preciso la mia bambina tempo fa ha fatto controlli quali elettrocardiogramma e cocardiogramma misurazione della pressione tutto ok,adesso ha avuto febbre tosse insomma l’influenza di adesso,e continua ad avere dolori intercostali che scendono nella costola sinistra,a volte nella scapola,attendo risposta,grazie in anticipo.

    Rispondi Segnala abuso
    Rita 9 gennaio 2011 14:06

    come posso capire di cosa si tratta,di preciso la mia bambina tempo fa ha fatto controlli quali elettrocardiogramma e cocardiogramma misurazione della pressione tutto ok,adesso ha avuto febbre tosse insomma l’influenza di adesso,e continua ad avere dolori intercostali che scendono nella costola sinistra,a volte nella scapola,attendo risposta,grazie in anticipo.

    Rispondi Segnala abuso
    Valeria G.
    Valeria G. 9 gennaio 2011 14:10

    Gentile Rita
    l’unico che le può rispondere con precisione è il medico. Si rivolga quindi al pediatra o al medico di famiglia, sicuramente lui potrà sottoporre la bimba agli accertamenti del caso e valutare se tali dolori possano essere uno strascico dell’influenza o meno.
    cordiali saluti

    Rispondi Segnala abuso
    Monica 4 febbraio 2011 22:04

    ho dolore fra spala e spina dorsale sinistra di 2 mesi,sono andata a pronto soccorso ,rx pulmonare negativo ekg buono,mi hano mandato acasa con tachidol E fissioterapie 5 giorni,niente, dolori sono stesi,mio dott.mi ha dato ora spidifen e lastra a spina dorsale!CHE PO ESERE?GRAZIE! SCUSE SCRIVO MALE ITALIANO

    Rispondi Segnala abuso
    Miki 5 maggio 2011 09:04

    salve a tutti nn sempre ma avvolta mi capita delle fitte tra la parta centro sinistra nn proprio centro , nn ho abyto per mia fortuna infarti o cose varie ma solo fitte che spesso durano pochi secondi altre qualche secondo in + devo preoccuparmi ho fanno parte dei problemi intercostali?

    Rispondi Segnala abuso
    Francesca lentini 18 settembre 2013 00:10

    Da circa un annetto, non per periodi continui, mi capita di avere delle fitte proprio all’altezza del seno sia allo sterno che dietro la scapola…è una sensazione tipo puntura!!!il tutto è spesso accompagnato da un irrigidimento del collo….:-(

    Rispondi Segnala abuso
    Seguici