Dolore: con una parolaccia passa prima!

Dolore: con una parolaccia passa prima!

Addirittura, secondo lo studio effettuato, associare al dolore una parolaccia o una bestemmia darebbe modo di sopportare il dolore per un tempo più lungo di almeno il 50% rispetto a chi si esime dallo sproloquio, “Pensavamo che le parolacce fossero un segnale di bassa sopportazione al dolore”, ha detto Richard Stephens, a capo della ricerca

da in Benessere, Dolore, News Salute
Ultimo aggiornamento:

    parolaccia

    In effetti il dubbio c’era venuto di fronte, ad esempio, ad un atteggiamento incauto che ci fa toccare con mano una superficie metallica rovente, la parolaccia è sempre in agguato, non per un semplice sfogo, quanto invece, a quanto pare, per un sistema in grado di farci meglio sopportare il dolore fisico accusato.

    Ma quella che scaturiva da una nostra semplice osservazione sul fenomeno, oggi veste i panni scientifici dopo che un team di ricercatori inglesi del Keele University’s School of Psychology hanno concluso, dopo una lunga serie di esperimenti effettuati su un gruppo di volontari, che la tanto deprecabile bestemmia e la tanto sgradita parolaccia ha un ruolo nella sopportazione del dolore fisico.

    Addirittura, secondo lo studio effettuato, associare al dolore una parolaccia o una bestemmia darebbe modo di sopportare il dolore per un tempo più lungo di almeno il 50% rispetto a chi si esime dallo sproloquio, “Pensavamo che le parolacce fossero un segnale di bassa sopportazione al dolore”, ha detto Richard Stephens, a capo della ricerca. “Ma dopo aver svolto degli esperimenti su dei volontari – ha aggiunto – abbiamo scoperto che invece hanno un effetto benefico”.

    Curioso il metodo adottato dai ricercatori britannici, hanno chiesto ai volontari assoldati di immergere le mani in acqua ghiacciata osservando che fra coloro che si astenevano dal dire parolacce o bestemmie il tempo di permanenza in acqua ghiacciata era di appena 15 secondi, al contrario di chi invece profferiva parole poco eleganti, visto che in questo caso la permanenza in quelle condizioni saliva anche a due minuti. “Probabilmente le reazioni ‘aggressive’ di chi bestemmia aumentano la sopportazione del dolore fisico“, hanno concluso.

    Per gli scienziati, questo è il primo studio che è riuscito a dimostrare gli effetti benefici della parolaccia.

    “Spiegherebbe come mai la pratica di bestemmiare in reazione al dolore si sia originata e sia diventata cosi’ comune. Anche alle persone piu’ educate capita di farsene sfuggire una. In questi casi: il nostro studio ne da’ una ragione”.

    374

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereDoloreNews Salute
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI