Dolore alle ossa: sintomi, cause e rimedi

Dolore alle ossa: sintomi, cause e rimedi
da in Artrosi al ginocchio, Dolore, Ossa
Ultimo aggiornamento: Domenica 10/04/2016 08:19

    dolore alle ossa sintomi cause rimedi

    Il dolore alle ossa può interessare varie parti del corpo, dalle braccia alle gambe, dal petto ai piedi, dallo sterno alle mani. Le cause che stanno alla base del problema possono essere molte. Si va dai comuni dolori ossei a patologie molto più gravi, come il tumore. Questo non vuol dire che ci si debba allarmare, ma ricordiamoci che è sempre opportuno un controllo medico specifico, che ci possa dare informazioni precise sui motivi che stanno alla base della sensazione dolorosa diffusa o localizzata.

    I sintomi

    I sintomi del dolore alle ossa sono rappresentati soprattutto da una sensazione intensa di fastidio, che può arrivare ad essere acuta, trasformandosi in vero e proprio dolore, che di frequente interessa soprattutto le articolazioni.

    Spesso comunque il tutto è accompagnato da altre manifestazioni sintomatologiche, fra le quali è da ricordare la stanchezza. Ci si sente fiacchi, si fa fatica a stare in piedi e si prova una sensazione di debolezza muscolare. Inoltre ci si può sentire rigidi nei movimenti.

    Le cause

    In riferimento alle cause del dolore alle ossa, spesso si parla di reumatismi, ma non è detto che essi siano veramente implicati. Molte volte si può trattare di un problema di artrosi o di artrite.

    La prima è una malattia a carattere degenerativo, che inizia con l’alterazione delle cartilagini e mette in atto un processo infiammatorio che aggredisce i tessuti. L’artrite, invece, è un’infiammazione delle articolazioni che si distingue per il suo carattere cronico. La forma più comune è quella reumatoide, su base autoimmune.

    I dolori ossei comuni, che interessano la maggior parte dei casi, sono dovuti per lo più ad errori di postura, che si commettono specialmente nell’esecuzione di lavori ripetitivi. Spesso vi si incorre anche per una mancanza di attività fisica o per sbalzi termici.

    Un’altra causa può essere rappresentata dall’iperparatiroidismo, che consiste nell’eccessiva produzione di paratormone, un ormone implicato nella regolazione del metabolismo del calcio.

    La conseguenza più frequente della patologia è rappresentata dalla condrocalcinosi, una malattia che interessa le articolazioni, i tendini e le borse sierose e che è provocata dal deposito di cristalli di pirofosfato di calcio diidrato.

    Certe volte ci può essere alla base del disturbo il cancro alle ossa. In questo caso il dolore osseo è acuto. Anche la leucemia può provocare una sintomatologia simile. Specialmente in passato era diffusa anche la febbre reumatica, un’infiammazione che seguiva ad un’infezione batterica della faringe ad opera dello streptococco di tipo A.

    I rimedi

    I rimedi per il dolore alle ossa variano a seconda della causa, dagli esercizi fisici, arrivando anche alla chemioterapia. Nel caso dell’artrosi non c’è una cura specifica, però la malattia può essere tenuta sotto controllo, in modo che non risulti invalidante. Fondamentali sono il riposo, le applicazioni calde e l’uso di antinfiammatori non steroidei.

    Non è da dimenticare comunque la fisioterapia, che rinforza i muscoli. Il trattamento fisioterapico è importante anche nel caso dell’artrite. Utili sono le cure termali, per tonificare la muscolatura e aumentare la mobilità. Nello specifico, per l’artrite reumatoide, si può fare ricorso anche agli immunosoppressori, per ridurre l’azione aggressiva del sistema immunitario.

    635

    LEGGI ANCHE