Dolore a tradimento

Dolore a tradimento

Non e' scontato che un dolore che si manifesta in un punto del corpo significhi che la malattia ha a che fare con quella parte di corpo: il sistema nervoso, infatti, e' costruito in modo da trasmettere il dolore alle periferie nevralgiche, che lo possono deviare in diversi punti che non sono collegati direttamente con il sito malato

da in Dolore, Malattie, News Salute, Sistema nervoso
Ultimo aggiornamento:

    Recettore

    Ma chi lo ha detto che se un dolore si manifesta a livello del capo, deve essere per forza emicrania? Potrebbe essere altro. Lo hanno sperimentato tutti, almeno una volta, nella vita, maturando la capacita’ di distinguere tra un dolore locale e un dolore di riflesso.

    Eppure i dolori a tradimento sono molti piu’ di quanti non si pensi: ad esempio, a volte si puo’ soffrire di mal di testa per colpa di una indigestione, fatto molto comune, oppure a causa delle difficolta’ respiratorie dovute a una infiammazione, o semplicemente perche’ un dente sta per avere dei problemi.

    Lo stesso vale per il collo e per l’addome, che possono nascondere dei problemi cardiaci gravi, strettamente legati all’infarto al miocardio; mentre le braccia possono essere il riflesso di problemi cardiaci, digestivi o anche di herpes.

    Il male al polpaccio, ad esempio, tradisce l’embolia aorto-addominale, mentre il dolore alla base del piede e’ causato spesso dalla sciatalgia o anche da problemi al pancreas legati al diabete.

    I fenomeni di dolore riflesso sono molto piu’ diffusi di quanto non si pensi: il dolore viaggia lungo i nervi, che hanno delle terminazioni molto lunghe, per questo possono deviare e arrivare a colpire delle zone periferiche diverse: cosi’ la sciatica si sente in fondo al piede e l’infarto picchia al collo.

    Dolorosissimo
    l’evento, quando accade, ma a sentire bene si riesce a percepire la differenza, come fare allora? Se non si riesce a concentrare l’attenzione sulla parte dolente, per “ascoltare” se il dolore parte da li’ o se invece arriva li’, bisogna ascoltare gli altri dolori del corpo: due eventi che si scatenano contemporaneamente e che sono collegati portano al disturbo, da cui si individua il male di cui si soffre o l’apparato colpito.

    Questi errori del corpo umano non sono individuali: tutti corpi sono soggetti a queste deviazioni di dolore, che possono essere piu’ o meno intense a seconda del soggetto, ma che rappresentano una delle curiosita’ della macchina del corpo a destare interesse, per via della varieta’ delle forme del dolore che i nostri recettori riescono a tradurre in senso.

    I peggiori
    , in termine di sofferenza, secondo una classifica che tiene conto di tipo di dolore, tempi di manifestazione e durata del sintomo, sarebbero il parto, il mal di denti, la cefalea, l’infarto, la colica, la frattura alle osssa, lo strappo muscolare, il reumatismo, l’artrosi e infine il dolore post operatorio.

    Dolori Riflessi

    457

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN DoloreMalattieNews SaluteSistema nervoso
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI