Distributori di carburante: sprigionano sostanze dannose

Distributori di carburante: sprigionano sostanze dannose

Uno studio spagnolo, condotto da studiosi dell’Università della Murcia, ha messo in evidenza come le sostanze sprigionate dai distributori di carburante siano dannose

da in Cancro, Inquinamento, News Salute, Primo Piano, Ricerca Medica
Ultimo aggiornamento:

    distributori di carburante sostanze dannose

    Un recente studio spagnolo ha scoperto come i distributori di carburante siano pericolosi, in quanto sprigionano sostanze dannose. Bisognerebbe evitare di trattenersi per un lungo periodo, nelle vicinanze di un distributore, data la pericolosità dei composti che vengono rilasciati. Infatti tali sostanze si estenderebbero ad una distanza di circa cento metri; ecco perché la distanza di sicurezza non dovrebbe scendere al di sotto dei cinquanta metri.

    Lo studio è stato eseguito da studiosi dell’Università della Murcia, che sottolineano come il fenomeno di dispersione delle sostanze avvenga, in particolar modo, durante i continui rifornimenti. Tra i composti rilasciati, i cui livelli sono stati registrati dagli studiosi, il benzene (composto che provoca il tumore), si dovrebbe trovare ad una distanza, come detto prima, non inferiore ai cinquanta metri.

    Infatti, raggiungono dei livelli superiori rispetto a quelli presenti nel traffico. Lo studio, pubblicato sul Journal of Environmental Management, bisognerebbe mantenere una distanza di sicurezza dai distributori di carburante, per poter evitare il più possibile di venire a contatto con queste sostanze così pericolose. Ecco perché le case, gli ospedali e le scuole dovrebbero essere costruiti ad una distanza non inferiore ai cinquanta metri.

    252

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CancroInquinamentoNews SalutePrimo PianoRicerca Medica
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI