Dislipidemia e corretta alimentazione: l’importanza degli integratori

Scopriamo la correlazione tra dislipidemia e corretta alimentazione; un grande aiuto nel contrastare il problema arriva anche dagli integratori naturali

da , il

    Woman Eating Salad

    La dislipidemia è un’anomalia metabolica dell’organismo che si verifica quando è presente un’alterazione della quantità di grassi o lipidi che sono normalmente presenti nel sangue: può essere ereditaria ma anche semplicemente dipendere da una scorretta alimentazione, troppo ricca di grassi. Quando non si tiene sotto controllo la dieta, cambiando le proprie abitudini quotidiane, i rischi per la salute possono essere davvero molti. Come fare dunque a contrastare, ma soprattutto a prevenire questo pericoloso disturbo che aumenta in modo esponenziale anche il rischio cardiovascolare?

    Per prima cosa è importantissima una condotta di vita sana ed equilibrata. Questo significa mantenere un’alimentazione leggera, non troppo ricca di grassi, consumando frutta, verdura, carni bianche, pesce e pochi formaggi. Come suggerito dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, la nostra dieta quotidiana dovrebbe essere povera di colesterolo e di grassi animali saturi e ricca, invece, di grassi insaturi, cereali, vegetali, legumi, frutta e fibre.

    Attenzione poi a condurre una vita troppo sedentaria: fin da piccoli è molto importante abituarsi a fare sport ma anche semplicemente avere alcuni accorgimenti (come ad esempio andare al lavoro in bici o evitare l’ascensore preferendo le scale) che ci consentono di fare movimento ogni giorno.

    Come abbiamo visto alimentazione e stili di vita corretti possono fare moltissimo ma, per chi ha bisogno di un aiuto in più, fondamentali sono gli integratori alimentari. Ci sono principi naturali contenuti negli integratori che agiscono in modo particolarmente efficace: utilissima è, ad esempio, la Berberina , un alcaloide totalmente vegetale, molto usato nella medicina cinese e ayurvedica; ma anche i Tocotrienoli , importanti sostanze che vengono sintetizzate dalle piante e che diventano degli ottimi antiossidanti; e il Caffè verde decaffeinato, ricco di antiossidanti e di acido clorogenico.

    Contenuto di informazione pubblicitaria