Dislessia: un campus estivo per combatterla

Dislessia: un campus estivo per combatterla

Combattere la dislessia divertendosi, con una vacanza su misura per i piccoli dislessici, grazie ai campus dedicati in programma, anche quest’estate in Umbria

da in Bambini, Linguaggio
Ultimo aggiornamento:

    contro la dislessia un campus estivo

    L’estate è la stagione preferita da tutti, o quasi, ma soprattutto è sinonimo di vacanza, svago e divertimento per i più giovani e i più piccoli, complici le vacanze scolastiche. Per i piccoli con un problema di apprendimento specifico, che si chiama dislessia, in Umbria, sono stati organizzati due campus estivi: due occasioni uniche per favorire l’autonomia dei ragazzi dislessici, per aiutarli a capire e superare il disturbo e per promuovere il confronto e il dialogo tra i coetanei.

    La dislessia è un disturbo specifico dell’apprendimento, DSA, caratterizzato dalla difficoltà di leggere e scrivere in modo corretto e fluente. E’ un disturbo spesso sottovalutato o ignorato, che, però, numeri alla mano, colpisce, solo in Italia, circa il 4-5% della popolazione scolastica, dei bambini italiani in età scolare.

    I due campus estivi, organizzati in Umbria dall’Associazione italiana dislessia (Aid), in collaborazione con il Centro Fare, centro specialistico per l’apprendimento di Perugia, le associazioni Dis e dintorni e Menteglocale e con il contributo della libreria per ragazzi Libri Parlanti sono dedicati proprio a loro, ai piccoli italiani dislessici, per garantire loro un’esperienza estiva diversa, divertente, ma anche formativa e, in un certo senso, “curativa”.

    Il campus dislessia, con focus su matematica e inglese, la cui prima sessione è appena terminata, ha già fissato il prossimo appuntamento con i suoi partecipanti, dal 26 agosto al 1 settembre 2012. Giunto con successo alla sua ottava edizione, questo campus è un’occasione da non perdere per affrontare la dislessia “di petto”, ma anche con la giusta dose di divertimento e professionalità. “Il nostro desiderio è di far vivere una settimana divertente e rilassante, all’insegna dell’amicizia, per presentare ai ragazzi gli strumenti e le metodologie più innovative che possono diventare per loro un indispensabile supporto allo studio” ha osservato una delle promotrici dell’iniziativa Marina Locatelli, referente Aid in Umbria.

    Tutti i ragazzi, giovani e giovanissimi, femmine e maschi sono invitati a partecipare a questa esperienza ludico-didattica, che ha come sfondo la splendida natura umbra di Ponte Pattoli, in provincia di Perugia.

    La durata dei campus è di una settimana, sette giorni di attività guidate e percorsi educativi ad hoc, per conoscere e imparare a sfruttare tutte le strategie utili per combattere la dislessia. I campus si rivolgono, in particolare, a ragazzi e ragazze, provenienti da tutto il territorio nazionale, appartenenti a due fasce d’età: i più giovani, nati tra 1998 e il 2001, e i “senior”, nati negli anni tra il 1993 e il 1998.

    482

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BambiniLinguaggio
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI