Dipendenza affettiva: cause, sintomi e cura

Dipendenza affettiva: cause, sintomi e cura

Cause, sintomi e cura della dipendenza affettiva? Ecco come riconoscere questo problema che colpisce molte persone e liberarsi del disagio

da in Benessere, Dipendenze, Psicologia
Ultimo aggiornamento:

    Dipendenza

    Cause, sintomi e cura della dipendenza affettiva? Oggi, non è raro trovare persone che soffrono di quello che non è un problema di dipendenza legato ad alcol, droga e via dicendo, ma bensì all’amore. Questa forma di dipendenza – la cosiddetta “dipendenza affettiva” – a detta degli esperti, è molto più diffusa di quanto si pensi. Come riconoscerne i sintomi? Quali sono le cause scatenanti di questo processo psicologico? Esiste una cura per superare questo problema? Vediamo come riconoscere la dipendenza affettiva e liberarsi del disagio.

    Cause e sintomi

    Occorre, prima di tutto, specificare che la dipendenza è un fenomeno che colpisce la specie umana da sempre e non è corretto pensare che sia una patologia: pensiamo, ad esempio, alla dipendenza di un neonato nei confronti della madre; interazioni fondamentali nella vita, come dimostrato da diversi studiosi. Proprio per questa ragione, l’essere umano affronta varie situazioni di dipendenza nell’arco della propria vita e non solo dal punto di vista sentimentale riferito al rapporto di coppia, ma nei legami d’amore in genere. Le cause della dipendenza affettiva possono trovarsi proprio andando indietro nel tempo, ai primi anni di vita di una persona, quando lo sviluppo viene condizionato dal rapporto con i genitori: in questo periodo, infatti, si forma il sistema che permetterà di gestire gli scambi affettivi e relazionali. Un abbandono da parte dei genitori – o, ovviamente, della violenza psicologica o fisica – può compromettere il modo nel quale il bambino vivrà la sua sfera affettiva: la sperimentazione di dolore e rabbia per mancato amore in fasi delicate come quelle della crescita può, infatti, portare allo sviluppo di una dipendenza affettiva in futuro.

    I sintomi più importanti per riconoscere questo problema sono, solitamente, senso di colpa, gelosia, vergogna, senso di inferiorità e rabbia nei confronti del partner, annullamento di sé, abbassamento dell’autostima e paura di solitudine, cambiamenti, lontananza, abbandono e separazione. In realtà, i sintomi possono essere ben più complessi o non presentarsi in modo completo: si può verificare anche l’idealizzazione del partner, sottomissione caratteriale, tendenza ad assumersi colpe, bisogno di controllo nei confronti della persona amata, ansia ed attacchi di panico – curabili con rimedi naturali efficaci - al pensiero della perdita della dolce metà e, in casi più rari, compulsioni che portano a perseguitare il partner.

    Cura

    Come uscirne? La guarigione dalla dipendenza affettiva non prevede l’allontanamento dalla persona che crea dipendenza, ma l’acquisizione dell’autonomia affettiva che manca, in modo tale che si creino dei rapporti realmente desiderati e non portati avanti soltanto per il pensiero di non poter esistere senza di essi: la dipendenza affettiva porta, infatti, a vedere nel partner l’unica e sola fonte di benessere per se stessi. Affrontare il malessere e chiedere aiuto in questi casi non è facile e, solitamente, si giunge a ciò quando si giunge alla percezione della perdita di identità, mista a rabbia e frustrazione nel non vedere ricambiato il proprio amore e desiderio di fusione. Affidarsi ad uno psicoterapeuta è una delle possibilità da scegliere per capire da dove nasce il circolo vizioso che si è creato e risolverlo: si parla, infatti, di dipendenza affettiva proprio perché, come avviene per le dipendenze da sostanze, il soggetto può essere vittima di crisi d’astinenza e richiedere “dosi” di vicinanza maggiori del partner con il passare del tempo. Infine, è senz’altro utile ed indispensabile ricevere l’appoggio del partner – grazie a consigli per aumentare l’autostima – ed il suo aiuto per riuscire ad avere più fiducia nelle proprie capacità.

    676

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereDipendenzePsicologia
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI