Diossina: i controlli nelle aziende

La diossina presente nella carne di maiale irlandese non sarebbe in quantità così importante da causare dei danni alla salute

da , il

    Diossina

    Starebbe già rientrando l’allarme diossina dopo i 150 sequestri di carne sospetta: le ultime dichiarazioni dell’EFSA, l’autorità garante della salute che ha fatto i rilievi della quantità di diossina presente nelle carni, sono nella direzione del via libera.

    La diossina presente nella carne di maiale irlandese non è pericolosa per la salute dell’uomo, per cui, dopo i controlli richiesti dalla Commissione Europea l’8 dicembre scorso, l’autorità ha garantito che non ci sono ripercussioni sulla salute dell’uomo, grazie alle quantità minime rilevate.

    I casi estremi che sono stati presentati in commissione per descrivere l’attuale situazione sono i seguenti:

    Se un uomo avesse mangiato carne di maiale contaminata per tre mesi consecutivi tutti i giorni, anche in quantità abbondante, la sua concentrazione nel sangue di diossina sarebbe aumentata di circa il 10%, che nell’arco della vita ha un senso, ma in tre mesi non crea alcun problema alla salute.

    Se un individuo avesse mangiato molta carne di maiale tutti i giorni, in quantità almeno triple alla normalità, in 90 giorni potrebbe mostrare un aumento della tollerabilità ma non conseguenze sulla salute o a livello degli organi.

    Per questo l’autorità ha dichiarato che lo stato di allarme, nonostante i controlli continuino fino a compimento della richiesta sanitaria, potrà rientrare.

    Fonte: ASCA Notizie

    Foto da Google