Diete, senza esercizio fisico, comportano perdita di tessuto osseo

Diete, senza esercizio fisico, comportano perdita di tessuto osseo

Le restrizioni alimentari non seguiti da esercizio fisico comportano perdita di tessuto osseo

da in Alimentazione, Dieta, Ricerca Medica
Ultimo aggiornamento:

    Sottoponendo i pazienti di uno studio a densitometria ossea, si è osservato che perdevano massa di tessuto osseo coloro che si sottoponevano a restrizione alimentari non seguiti da esercizio fisico

    Un interessante studio americano avrebbe dimostrato che la perdita di peso, dovuta a restrizioni alimentari, come avviene a quei soggetti che si sottopongono a diete, se non è accompagnata da adeguato esercizio fisico, rischia anche di tramutarsi in conseguente perdita di tessuto osseo.

    Tale osservazione sarebbe seguita ad uno studio condotto da ricercatori della Washington University School of Medicine di St Louis, su 48 adulti, di cui 30 donne e 18 uomini con un’età media di 57 anni e con un indice di peso corporeo, medio, pari a 27 kg/m2 , della durata di un anno, suddivisi in tre gruppi di studio che comprendevano, 19 persone sottoposte a restrizione calorica, ulteriori 19 altri volontari, sottoposti anche ad esercizio fisico regolare e gli ultimi 10, annoverabili, ad uno stile di vita, considerato sano.

    A completamento della ricerca, si sono potute osservare due situazioni differenti nei gruppi di studio. In particolare, si constatavano i cambiamenti della densità minerale ossea a livello dell’anca e della colonna vertebrale, cui seguivano risultati dei marker ossei e degli ormoni.

    Si è visto, dunque, che sia nel gruppo sottoposto a restrizione calorica, che in quello sottoposto ad esercizio fisico, si notavano diminuzione di peso corporeo dell’ordine, rispettivamente, del 10,7% e dell’8,4% , mentre nel gruppo di controllo, ovvero in coloro che si erano sottoposti ad uno stile di vita sano, senza particolari restrizioni dietetiche e moderato esercizio fisico, non si era assistito ad alcuna variazione di peso.

    E, così, rispetto a quest’ ultimo gruppo, chi si è sottoposto a restrizione calorica ha subito una riduzione della densità minerale ossea dell’anca e della colonna vertebrale.

    Quelli, invece, che, in aggiunta alle restrizione caloriche, si erano anche sottoposti ad esercizio fisico, pur perdendo peso, non avevano subito alcuna riduzione della densità minerale ossea dei siti esaminati.

    In entrambi i gruppi, si assisteva ad un ricambio di tessuto osseo, in egual misura. Tale perdita di tessuto è ancora più evidente in quei pazienti che si sottopongono a restrizioni alimentari, senza contestuale esercizio fisico, dopo una frattura, avendo constatato nei siti della frattura stessa, una perdita significativa di tessuto.

    Fonte: Xagena/2006

    407

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneDietaRicerca Medica
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI