Dieta “Weight Watchers”, utile contro l’obesità

In tempi di emergenza obesità, uno studio promuove a pieni voti i programmi di dimagrimento come Weight Watchers, validi alleati per contrastare i chili di troppo

da , il

    dieta_weight_watcher_per_dimagrire

    La dieta per dimagrire, dimenticare per sempre quegli odiosi chili di troppo, funziona, basta scegliere quella giusta: i programmi mirati alla perdita di peso, come, per esempio, il metodo Weight Watchers sembrano funzionare meglio delle altre soluzioni dimagranti standard, di durata annuale.

    Più efficaci, davvero: secondo gli esperti, Weight Watcher e simili sarebbero in grado di garantire la perdita di almeno il doppio del peso, rispetto ai programmi dimagranti tradizionali.

    Secondo un recente studio, pubblicato sulle pagine della rivista Lancet e curato da Susan Jebb, del Medical Research Council inglese, queste nuove soluzioni per perdere peso e ritrovare la forma fisica, come Weight Watchers, sono da promuovere a pieni voti e “sponsorizzare” in molte realtà dove l’obesità assume i contorni dell’emergenza sociale. Da diffondere e far conoscere, perché possono essere, con risultati soddisfacenti, oggetto di “un robusto intervento, generalizzabile a tutti i Paesi economicamente sviluppati” ha ricordato l’esperta.

    Risultati incoraggianti, che lasciano ben sperare per politiche sanitarie, nel futuro prossimo, mirate a contrastare, fenomeni pericolosi, in costante aumento, soprattutto nei Paesi più ricchi, come il sovrappeso e l’obesità, con il corollario di patologie per le quali i chili di troppo costituiscono un fattore di rischio, come il diabete e i disturbi cardiovascolari.

    Secondo i dati ufficiali più recenti, l’obesità sta assumendo progressivamente il profilo pericoloso dell’epidemia globale, che rischia di strappare il primato, come nemico numero uno della salute, al fumo, al tabacco.