Dieta: un test del DNA indica adesso la migliore

A venire in soccorso dei più adesso pensa un inedito test del DNA che misura la dieta che meglio di altre possa prevederne la maggiore o minore efficacia

da , il

    dieta

    La dieta, il dilemma di uomini e donne quando pensano quale migliore programma di riduzione di calorie e di cibi ingeriti risponda al meglio alle loro esigenze, quale riesce più idoneo a far perdere chili in breve tempo e quale, meglio di altri, risulti più salutare per l’organismo, torna sullo scranno dei ricercatori che tentano di tracciarne un profilo.

    Tuttavia una cosa è certa, i dubbi di riuscita di una dieta nel far perdere peso a chi la fa sono sempre di più, ben venga dunque una risposta scientifica anche in tal senso.

    A venire in soccorso dei più adesso pensa un inedito test del DNA che misura la dieta che meglio di altre possa prevederne la maggiore o minore efficacia. A predisporre il particolare test l’American Heart Association che ha condotto lo studio su un campione rappresentato da 101 donne a cui è stato effettuato il test che mirava a orientarsi verso una dieta a più basso contenuto di grassi o di carboidrati col risultato di assistere alla perdita di peso calcolata in due, tre volte di più di una dieta tradizionale.

    Il lavoro scientifico compiuto dagli scienziati prevedeva un programma dietologico della durata di un anno dopo che preventivamente si fosse sottoposto ogni paziente all’analisi del suo DNA che avrebbe dimostrato i tre diversi genotipi individuali annessi alla risposta nei confronti dei carboidrati e dei grassi, a questo punto, incrociando l’analisi con gli esiti delle diete si e’ riusciti a verificare che le donne che avevano seguito la dieta compatibile con il loro Dna erano riuscite a dimagrire 2 o 3 volte piu’ delle altre.