Dieta senza glutine per celiaci: cosa mangiare e esempio di menù settimanale

La dieta senza glutine per celiaci è adatta per chi soffre di celiachia, malattia autoimmune che ostacola l’assorbimento delle sostanze nutritive e danneggia la mucosa intestinale. Cosa mangiare? Cercate un esempio di menù settimanale? Quali sono gli alimenti permessi in una dieta gluten free? Scopriamo di più in merito.

da , il

    Dieta senza glutine celiachia

    Qual è la dieta senza glutine per celiaci? Cosa mangiare? Cercate un esempio di menù settimanale? La dieta senza glutine è adatta a soggetti intolleranti a questa proteina, che è contenuta nella maggior parte dei cereali e nel grano. La celiachia è una patologia autoimmune, che coinvolge l’intestino e l’apparato digerente: tale condizione è caratterizzata, infatti, dal mancato assorbimento delle sostanze nutritive contenute nei cibi consumati, oltre che dal danneggiamento della mucosa intestinale. Seguendo un’alimentazione mirata, è possibile ridurre la sintomatologia e convivere con la malattia, evitando danni all’organismo e malesseri. Quali sono gli alimenti permessi in una dieta gluten free? Scopriamo di più in merito.

    Cos’è

    La dieta senza glutine per celiaci è un regime alimentare adatto a chi soffre di celiachia ed è, quindi, intollerante alla proteina del glutine, la quale è contenuta nel grano e in molti cereali.

    La celiachia è una malattia autoimmune, che riguarda l’intestino e l’apparato digerente e che ostacola l’assorbimento delle sostanze nutritive contenute nei cibi: il sistema immunitario del paziente celiaco, infatti, reagisce al glutine, producendo degli speciali anticorpi per proteggere l’organismo da questa proteina considerata, erroneamente, pericolosa.

    La celiachia non va confusa con altre forme di intolleranza, come l’allergia al frumento e la sensibilità al glutine: in quest’ultimo caso, però, la dieta senza glutine potrà essere seguita soltanto per un periodo di 2-4 mesi e non per tutta la vita, come nel caso della celiachia o dell’allergia al frumento.

    Chi assume alimenti contenenti glutine può manifestare sintomi come crampi addominali, gonfiore, vomito, diarrea, flatulenza e simili.

    Non si conoscono le cause della celiachia, ma pare che possano essere coinvolti fattori genetici e fattori ambientali.

    Alla comparsa di segni e sintomatologia, è consigliabile rivolgersi al medico che – tramite esami e analisi precise – stabilirà la diagnosi.

    Non esiste una vera e propria cura contro la celiachia, trattandosi di una condizione irreversibile, con la quale convivere per tutta la vita. Grazie ad una dieta gluten free è, però, possibile ridurre i danni intestinali e alleviare la sintomatologia: la celiachia può, infatti, portare ad un danneggiamento cronico della mucosa intestinale e, di conseguenza, al malassorbimento dei nutrienti.

    Gli alimenti

    Quali sono gli alimenti permessi in una dieta senza glutine per la celiachia? Cosa mangiare e cosa no? È importante ricordare che anche una piccola quantità di glutine può bastare per riscontrare i sintomi.

    Dopo quanto tempo dall’inizio della dieta senza glutine si avranno dei benefici? Una volta iniziata la dieta adeguata, sarà possibile constatare una regressione della sintomatologia, ma solo dopo un periodo che va dai 3 ai 6 mesi dall’inizio del nuovo regime alimentare.

    Cosa mangiare

    Cosa mangiare, dunque? In vendita, esistono diversi prodotti senza glutine, come pasta, pane, farine e biscotti senza glutine, ma è possibile consumare anche grano saraceno, manioca, riso – il quale è privo di glutine – sorgo, mais, amaranto, teff, quinoa, miglio, frutta, verdura, legumi, oli vegetali, frutta secca, carne, pesce, latticini – caseina e lattosio concessi in una dieta senza glutine, quindi – uova e, per l’appunto, tutti i prodotti senza glutine, come pasta, pane o biscotti realizzati con farine senza glutine.

    Cosa non mangiare

    Cosa non mangiare, invece? Sono vietati orzo, avena, segale, frumento, farro, malto, grano kamut, semolini, birra, triticale, spelta e tutti quei prodotti creato con cereali o farine contenenti glutine, oltre ai derivati di tali alimenti.

    Ad ogni modo, quando si procede all’acquisto di un prodotto confezionato, è consigliabile leggere attentamente l’etichetta, così da valutare se sono presenti ingredienti contenenti glutine o sue tracce.

    Il menù

    Vediamo un esempio di menù settimanale della dieta senza glutine.

    GiorniColazioneSpuntinoPranzoSpuntinoCena
    Lunedì1 tazza o 1 bicchiere di latte intero o parzialmente scremato o latte di soia o latte di riso o tè verde o tè nero, 4-6 biscotti o 2-3 fette biscottate o 30-40 grammi di ciambella o plumcake con farina senza glutine1 frutto di stagione o 1 yogurt bianco o alla frutta80-100 grammi di pasta di mais al pomodoro con un cucchiaio di parmigiano, contorno di verdure di stagione o insalata, 1 frutto di stagione1 frutto di stagione o 1 yogurt bianco o alla frutta 150-180 grammi di carne bianca alla griglia, contorno di verdure di stagione o insalata, 2-4 gallette di riso o di mais
    Martedì1 tazza o 1 bicchiere di latte intero o parzialmente scremato o latte di soia o latte di riso o tè verde o tè nero, 4-6 biscotti o 2-3 fette biscottate o 30-40 grammi di ciambella o plumcake con farina senza glutine1 frutto di stagione o 1 yogurt bianco o alla fruttaZuppa di riso (30-40 grammi) e fagioli (60-70 grammi), contorno di verdure di stagione o insalata, 2 gallette di riso o di mais1 frutto di stagione o 1 yogurt bianco o alla frutta 200-220 grammi di pesce bianco magro, contorno di verdure di stagione o insalata, 2-4 gallette di riso o di mais
    Mercoledì1 tazza o 1 bicchiere di latte intero o parzialmente scremato o latte di soia o latte di riso o tè verde o tè nero, 4-6 biscotti o 2-3 fette biscottate o 30-40 grammi di ciambella o plumcake con farina senza glutine1 frutto di stagione o 1 yogurt bianco o alla frutta150-200 grammi di insalata di polpo con 2 patate, insalata fresca mista (lattuga, carote, finocchi, rucola), 1 frutto di stagione a scelta1 frutto di stagione o 1 yogurt bianco o alla frutta150 grammi di ricotta o 180 grammi di fiocchi di latte, contorno di verdure di stagione o insalata, 2-4 gallette di riso o di mais
    Giovedì1 tazza o 1 bicchiere di latte intero o parzialmente scremato o latte di soia o latte di riso o tè verde o tè nero, 4-6 biscotti o 2-3 fette biscottate o 30-40 grammi di ciambella o plumcake con farina senza glutine1 frutto di stagione o 1 yogurt bianco o alla frutta60-80 grammi di insalata di quinoa, una scatolina di tonno al naturale, 1 cucchiaio di mais, contorno di verdure di stagione o insalata a scelta, 1 frutto di stagione1 frutto di stagione o 1 yogurt bianco o alla frutta120-160 grammi di carne rossa magra o 70-90 grammi di bresaola, contorno abbondante di verdure di stagione o insalata a scelta, 2-4 gallette di riso o di mais
    Venerdì1 tazza o 1 bicchiere di latte intero o parzialmente scremato o latte di soia o latte di riso o tè verde o tè nero, 4-6 biscotti o 2-3 fette biscottate o 30-40 grammi di ciambella o plumcake con farina senza glutine1 frutto di stagione o 1 yogurt bianco o alla frutta60-80 grammi di pasta di riso con calamari e gamberetti, contorno abbondante di verdure di stagione o insalata a scelta, 1 frutto di stagione1 frutto di stagione o 1 yogurt bianco o alla frutta150-180 grammi di pesce azzurro, contorno abbondante di verdure di stagione o insalata a scelta, 2-4 gallette di riso o di mais
    Sabato1 tazza o 1 bicchiere di latte intero o parzialmente scremato o latte di soia o latte di riso o tè verde o tè nero, 4-6 biscotti o 2-3 fette biscottate o 30-40 grammi di ciambella o plumcake con farina senza glutine1 frutto di stagione o 1 yogurt bianco o alla fruttaZuppa di riso (30-40 grammi) e ceci (60-70 grammi), contorno abbondante di verdure di stagione o insalata a scelta, 2 gallette di riso o di mais1 frutto di stagione o 1 yogurt bianco o alla fruttaFrittata con broccoli o zucchine, contorno abbondante di verdure di stagione o insalata a scelta, 2 gallette di riso o di mais, 1 frutto di stagione
    Domenica1 tazza o 1 bicchiere di latte intero o parzialmente scremato o latte di soia o latte di riso o tè verde o tè nero, 4-6 biscotti o 2-3 fette biscottate o 30-40 grammi di ciambella o plumcake con farina senza glutine1 frutto di stagione o 1 yogurt bianco o alla frutta80-100 grami di zuppa di ceci, crostini di pane fatto con farina senza glutine o 2-4 gallette di riso o di mais, contorno di verdure di stagione o insalata a scelta, 1 frutto di stagione1 frutto di stagione o 1 yogurt bianco o alla frutta150-200 grammi di carne bianca alla griglia o 80-100 grammi di affettato di tacchino, contorno di verdure di stagione o insalata a scelta, 2-4 gallette di riso o di mais

    Come condimento, potrete ricorrere a 2 cucchiaini di olio extravergine di oliva a pasto, ovvero 2 a pranzo e 2 a cena.

    Per dimagrire, è consigliabile seguire la dieta senza glutine, a basso indice glicemico, rispettando le quantità indicate: le più basse sono riferite alle donne; mentre, le più alte agli uomini.

    Infine, non dimenticate che tali informazioni non devono essere intese come una sostituzione al parere del proprio medico nutrizionista o dietologo: è, quindi, consigliabile richiedere una consulenza personalizzata, in caso di celiachia.