Dieta scorretta e “junk food” invecchiano il cervello

Dieta scorretta e “junk food” invecchiano il cervello

Contrastare l’invecchiamento del cervello a colpi di dieta: il regime alimentare giusto, povero di cibo spazzatura e ricco di vitamine è un ottimo alleato allo scopo

da in Alimentazione, Cervello, Dieta, Invecchiamento, News Salute, Vitamine
Ultimo aggiornamento:

    La dieta contro l'invecchiamento del cervello

    Contrastare l’invecchiamento, soprattutto del cervello, è possibile, basta scegliere l’alimentazione giusta, evitando di lasciarsi tentare da una dieta troppo ricca di grassi e calorie. Infatti, il “junk food”, cioè il cosiddetto cibo spazzatura è un vero e proprio nemico della salute del cervello, che ne favorisce l’invecchiamento.

    A puntare il dito contro alimentazione scorretta e cibo spazzatura, un recente studio statunitense, condotto da un team di ricercatori della Oregon Health and Science University di Portland e pubblicato sulla rivista Neurology. Per nutrire al meglio cervello, funzioni cognitive & co., gli alleati migliori sono le vitamine e gli acidi grassi omega 3. Via libera, quindi, a frutta, verdura e pesce, per preservare il cervello dall’invecchiamento.

    I ricercatori hanno rilevato che gli anziani, con alti livelli ematici di vitamine e di acidi grassi omega 3, hanno riportato un restringimento del cervello inferiore e migliori prestazioni mentali, rispetto ai coetanei dalle abitudini alimentari meno salutari ed equilibrate.


    Assumere una quantità eccessiva di grassi e di calorie può influire negativamente sulla salute e la funzionalità cerebrale, favorendo la comparsa dei segni tipici del morbo di Alzheimer. Per assicurarsi un cervello giovane e “scattante”, quindi, meglio seguire una dieta equilibrata, ricca di frutta e verdura, non fumare, dedicare parte del proprio tempo libero allo sport, mantenere la pressione e il colesterolo sotto controllo.

    “Questi risultati devono essere confermati ma ovviamente è molto eccitante pensare che le persone potrebbero fermare il restringimento del loro cervello e tenerlo vivo, regolando la dieta” ha osservato Gene Bowman, autore dello studio.

    343

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneCervelloDietaInvecchiamentoNews SaluteVitamine
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI