Dieta: regole più precise per un’alimentazione sana

Una recente ricerca ha messo in evidenza che essere autorevoli è la strategia vincente per indurre i figli a mangiare di più a casa, in modo che possano seguire una dieta più sana

da , il

    comportamento autorevole genitori

    Il comportamento autorevole dei genitori è in grado di favorire la salute dei figli. È questa la conclusione alla quale sono arrivati i ricercatori dell’Università del Minnesota, che hanno scoperto che se i genitori dettano regole più precise, pur manifestando il loro affetto, i figli mangiano più spesso a casa, conducendo una dieta più sana.

    Gli esperti chiariscono che essere autorevoli non vuol dire essere autoritari. I genitori autoritari sono quelli che impongono delle regole che devono essere rispettate, non mostrando comprensione per le esigenze dei ragazzi. Un atteggiamento quest’ultimo che può essere molto pericoloso, come l’eccessivo permissivismo, che può causare vari danni. Essere autorevoli significa mostrare empatia, ma allo stesso tempo essere capaci di definire regole essenziali, verso il cui rispetto si richiede impegno e cooperazione.

    I ricercatori non hanno fatto altro che mettere a confronto i vari stili educativi portati avanti dai genitori con le diverse abitudini alimentari dei figli. Si è scoperto che essere autorevoli è la strategia vincente in termini di salute alimentare. Con le regole da seguire i figli mangiano di più a casa, consumando cibi più sani, come frutta e verdura e alimenti ricchi di calcio. In questo modo possono dare all’organismo più vitamine, più sali minerali e più fibre, che sono fondamentali per il nostro benessere.

    Le regole da stabilire possono anche riguardare il numero dei pasti da consumare, inducendo i ragazzi a delle abitudini più corrette per ciò che concerne il tipo di dieta da seguire. Regole e amore, una combinazione da non trascurare.