NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Dieta: il peso ideale mette fine all’effetto “Jo-Jo”

Dieta: il peso ideale mette fine all’effetto “Jo-Jo”

Il segreto per non ingrassare o dimagrire eccessivamente è quello di far giungere il proprio organismo al peso ideale, evitanto così il famigerato effetto Jo-Jo che causa perdita e ripresa dei chili di troppo

da in Alimentazione, Benessere, Dieta, Infarto, Obesità, Peso forma
Ultimo aggiornamento:

    Peso

    E’ il cruccio di molti, dopo essersi sottoposti ad una prima dieta che parrebbe stia dando i risultati sperati con la perdita di peso e magari l’abbandono di qualche taglia extralarge, ecco tornare prepotentemente i chili di troppo gettando nello sconforto gli interessati. Tale effetto si chiama “ yo-yo “, dal nome di un giocattolo dell’antichità che consisteva in un laccetto legato ad una pallina che una volta allentato tendeva a fare andare avanti e indietro la pallina, come avanti e indietro sono le taglie perse e poi riprese con facilità dalle vittime dell’effetto citato.

    Una constatazione questa verificata dall’alto della sua esperienza da Giuseppe Fatati, presidente dell’Associazione italiana di dietetica e nutrizione clinica (Adi), che ha ricavato il dato dalla sua esperienza nel Centro di nutrizione clinica dell’Ospedale di Terni.

    “Su 100 persone obese o in forte sovrappeso che vengono per un controllo o una cura, 30 sono colpite dalla sindrome, e non si spiegano perché dopo una dieta tornano a ingrassare più di prima”, ha spiegato Fatati, in occasione dell’Obesity Day 2008. Non a caso, lo slogan di quest’anno invita a ‘Non rimbalzare da una taglia all’altra. Fai centro!’.

    Eppure secondo lo scienziato il trucco per mantenersi in forma è quello di raggiungere il proprio peso ideale, se si sta all’interno di questo valore si stabilizza il peso, ovvero non si dimagrirà più né si ingrasserà, altrimenti l’effetto yo-yo è sempre in agguato. “ Si è visto che la fluttuazione del peso interferisce sui livelli di dispendio energetico, sia per quanto riguarda la composizione corporea, sia per il rischio di una patologia cardiovascolare.

    Ad ogni oscillazione – continua l’esperto – la massa magra perduta viene ricostituita solo parzialmente, così il peso ripreso dopo una dieta è qualitativamente più ricco di massa grassa”. Non solo, quando si torna a lievitare sulla bilancia, il grasso si accumula sull’addome. “Arriva, o peggiora la quantità di grasso addominale che è particolarmente insidioso per la salute”, avvisa Fatati.

    367

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneBenessereDietaInfartoObesitàPeso forma
    PIÙ POPOLARI