Dieta del riso: il menu settimanale

Sulla dieta del riso vediamo il menu settimanale che si può adattare ad ogni giorno, per dimagrire facilmente e purificare l’organismo

da , il

    dieta del riso menu settimanale

    La dieta del riso, con il suo menu settimanale, permette di seguire un piano alimentare, che dà la possibilità di dimagrire velocemente e di depurare l’organismo dalle tossine. Questa dieta consiste nel seguire un consumo principalmente basato sul riso e su pochi altri cibi. Grazie alle sue proprietà, questo cereale si rivela utile alla nostra salute. Andiamo a vedere più precisamente le tipologie e il menu da portare avanti.

    Le tipologie

    Le regole della dieta del riso riescono a garantire una silhouette perfetta. E’ una dieta che funziona, se si segue una tipologia piuttosto che l’altra. Nel primo tipo c’è una fase di disintossicazione, con alimenti permessi in particolare, come il riso, meglio se integrale, e la frutta. Per quanto riguarda i condimenti, è ammesso soltanto qualche cucchiaino di olio d’oliva.

    Nella seconda fase si ha un maggior bilanciamento degli alimenti che si possono mangiare. Vengono introdotti gradualmente le verdure, qualche altro carboidrato e le proteine magre, come, per esempio, quelle dei formaggi freschi o del pesce. Dovrebbe essere evitato completamente l’alcool e si dovrebbero bere circa 2 litri di acqua al giorno. La seconda tipologia può essere considerata più restrittiva. Si compone di 3 fasi diverse, che durano complessivamente 9 giorni. Ogni momento, della durata di 3 giorni, prevede il consumo di un solo alimento. I primi 3 giorni solo riso, gli altri 3 pollo e gli altri 3 ancora mele.

    Il riso ha molte proprietà nutrizionali e benefiche importanti. Innanzitutto ha un potere saziante maggiore rispetto a quello della pasta, contiene un livello elevato di fibre e quindi aiuta contro la stitichezza e riesce a purificare in maniera adeguata l’organismo, perché contiene potassio ed ha uno scarso contenuto di sodio. In questo modo, infatti, viene stimolata la diuresi.

    Il menu

    Della seconda variante non esiste un menu vero e proprio, visto che è basata sul consumo di alimenti ben definiti per il totale dei giorni. Della prima variante, invece, possiamo definire un menu da ripetere di giorno in giorno nel corso di una settimana, che può valere come esempio.

    Colazione: 1 bicchiere di latte di riso e 2 gallette di riso. In aggiunta si possono consumare 2 cucchiaini di marmellata o 3 biscotti di riso.

    Pranzo: 60 grammi di riso all’ananas, ricetta ideale per perdere peso, o 50 di riso integrale, da cucinare senza soffritto. Questo alimento si può condire con 50 grammi di formaggio fresco e verdura a piacere. Ricordarsi di usare soltanto un cucchiaio di olio extravergine d’oliva.

    Cena: 40 grammi di riso con gamberi a piacere cotti al vapore, 100 grammi di bresaola oppure 2 uova sode, insalata mista (la quantità che si desidera) condita con un cucchiaino di olio d’oliva.

    Spuntino di metà mattina o al pomeriggio: 1 frutto o 1 bicchiere di succo di frutta non zuccherato.