NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Dieta del miele di Mike McInnes: come funziona?

Dieta del miele di Mike McInnes: come funziona?

La dieta del miele di Mike McInnes utilizza le proprietà dimagranti di questo cibo

da in Dieta
Ultimo aggiornamento:

    dieta del miele di mike mcinnes

    Dieta del miele di Mike McInnes. Si tratta di un regime alimentare diventato piuttosto famoso, perché promette un effetto dimagrante, obbedendo ad una regola fondamentale: consumare un cucchiaino di miele prima di andare a dormire. Al bando, quindi, fatica e restrizioni di chissà quale genere! La dieta del miele utilizzerebbe le proprietà benefiche di questo alimento, in modo da attivare i cambiamenti metabolici che consentirebbero di dimagrire, anche fino a due chili a settimana. Il segreto consisterebbe nel fatto che il miele aiuterebbe a bruciare i grassi durante il sonno e sarebbe un valido rimedio per non cedere al desiderio di zucchero.

    Come funziona?

    La dieta del miele è una trovata del nutrizionista Mike McInnes. Quest’ultimo si è occupato di esaminare la combinazione degli zuccheri naturali che sono contenuti nel miele. Da queste osservazioni ha dedotto gli importanti benefici legati all’uso del miele al posto dello zucchero. Chi vuole seguire la dieta da lui inventata, infatti, potrebbe mangiare, lungo il corso della giornata, dolci e pane, basta che siano preparati con il miele e non con lo zucchero. Inoltre, un cucchiaino di miele preso prima di andare a dormire innescherebbe dei particolari meccanismi del cervello, i quali possono sedare la voglia di zucchero.

    Secondo McInnes il motivo per cui cadiamo nel sovrappeso è da rintracciare nel troppo zucchero che assumiamo durante il giorno. Quest’ultimo è contenuto anche negli alimenti raffinati, che spesso mangiamo in quantità eccessiva.

    Il corpo reagirebbe a tutto ciò in maniera incontrollata: rilascia l’insulina e tende ad immagazzinarla come grasso. Il noto nutrizionista ha messo in luce il ruolo del cervello, che, con la voglia di zucchero, rende le diete particolarmente difficili da seguire. E’ proprio il nostro cervello che, in condizioni di fame, invia diversi messaggi chimici, per recuperare zuccheri, in una situazione di stress anche notturno. Il miele avrebbe la capacità di interrompere questo processo.

    I benefici dimagranti del miele

    Il miele sarebbe da considerare un vero e proprio alimento, che favorisce il dimagrimento. E’ un cibo ricco di fruttosio e di saccarosio, ma si comporta come se fosse una specie di “impianto di trasformazione”. Esso agisce modificando la composizione degli zuccheri e influisce sulla maniera in cui il nostro organismo tende a metabolizzarli. Ecco perché il miele non dovrebbe mancare mai nella nostra alimentazione quotidiana.

    Per esempio, fondamentale sarebbe a colazione: bisognerebbe usarne uno o due cucchiaini in una tazza d’acqua calda oppure per dolcificare il tè o il caffè. E’ ottimo anche come spuntino, da mangiare spalmato sul pane integrale, con i crackers o con lo yogurt. In ogni caso non bisogna dimenticare che, per poter usufruire delle proprietà benefiche in senso dimagrante di questo alimento, si devono eliminare le patatine, il cibo spazzatura in generale, le bibite gassate, i cibi fritti e quelli particolarmente elaborati. In effetti bisogna sempre fare attenzione a quelle bombe caloriche, che apparentemente non sembrano esserlo, ma in realtà costituiscono un pericolo per la nostra salute.

    570

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Dieta
    PIÙ POPOLARI