Dieta del freddo: ricetta inglese

Dieta del freddo: ricetta inglese

La dieta del freddo ha successo, a presentarla un gruppo di inglesi, decisi sperimentatori, che hanno scoperto come rimanere per un po' di tempo al freddo attivi lo scioglimento dei grassi bruni, che si trasformano in calorie e che rendono il corpo adiposo, una speranza in più per la linea

da in Dieta, Estetica e Trattamenti, Grassi, Ricerca Medica, Salute Donna, Sport, freddo
Ultimo aggiornamento:

    Dieta Grasso Bruno

    Perdere peso con una dieta alternativa, ma davvero diversa dal solito? Possibile e realizzabile, siamo dii fronte a una nuova tecnica, di natura inglese, che promette bene, specie per chi è molto preoccupato per la linea ma ha già fatto svariati tentativi che non sono andati a buon fine, un fatto questo dei più diffusi che spesso causa del vero e proprio dolore interiore, perché genera un sentimento di impotenza di fronte al desiderio di essere più snelli. Vediamo insieme che cosa ci propongono dall’Inghilterra a fine estate.

    Si chiama Dieta del freddo, o terapia del freddo, dipende da come la si interpreti, consiste nella esposizione del corpo a temperature rigide per abituarlo a reagire al freddo attivandosi e snellendosi grazie all’impiego del tessuto adiposo più scuro, l’adipe che produce calorie per intenderci.

    A dare la notizia della ottima soluzione del freddo dimagrante è stato il quotidiano “Daily Mail” per bocca del dott. Mike Cawthorne, già direttore della Metabolic Research all’University of Buckingam, che propone sedute a freddo in cambio delle ore in palestra a fare sport.

    Una sauna e una nuotata nell’acqua fredda sarebbero migliori per il dimagramento di un’ora di palestra, in inverno uscire spesso da casa per passeggiare aiuta a dimagrire, come anche riattivare l’impiego del grasso bruno corrisponde a aiutare il corpo a snellirsi e rendersi maggiormente presante.

    Saranno i prossimi mesi a determinare il successo della nuova dieta, che al momento rimane una proposta alternativa chic per chi se lo può permettere, anche perché il grasso bruno serve specialmente a chi vive una vita di movimento, con molte prove quotidiane da affrontare, mentre non è presente nella popolazione mondiale moderna, o è presente in piccola parte, si tratta del 50% della popolazione che possiede questo strato di adipe, che serve a superare con successo i cambiamenti climatici e nella vita moderna non ha un ruolo predefinito.

    La dieta del freddo è particolarmente indicata per le donne, che sono nella maggior parte della popolazione le ereditarie del grasso bruno, per motivi legati essenzialmente agli ormoni e alle esigenze riproduttive, per questo potrebbero essere le fruitrici d’onore di questa nuova dieta davvero curiosa.

    Per approfondire visita Adnkronos

    Le immagini sono tratte dal sito internet del Corriere della Sera

    458

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN DietaEstetica e TrattamentiGrassiRicerca MedicaSalute DonnaSportfreddo
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI