Dieta: attenzione allo spuntino di mezzanotte

Dieta: attenzione allo spuntino di mezzanotte

Diciamo pure che si poteva sospettare che lo spuntino di mezzanotte non fosse la cosa migliore per la dieta

da in Alimentazione, Dieta, Dimagrire, Ricerca Medica
Ultimo aggiornamento:

    spuntino mezzanotte

    Diciamo pure che si poteva sospettare che lo spuntino di mezzanotte non fosse la cosa migliore per la dieta. Ma ora arriva una nuova indagine americana a confermarlo. E’ stata condotta dall’equipe della Northwestern University, Illinois. Secondo questa ricerca a fare la differenza nella dieta non è solo quando si mangia ma anche in quale momento della giornata.

    La ricerca è stata condotta sui topi da laboratorio. Gli scienziati hanno scoperto che quando i topi consumavano i loro pasti in orari inusuali mettevano su il doppio del peso, nonostante la quantita’ di cibo mangiata e l’attivita’ fisica svolta fosse la stessa degli altri topi i cui pasti si svolgevano in orari consueti.

    In questo modo, lo studio, che è stato pubblicato dalla rivista Obesity, ha dimostrato, per primo!, che esiste un momento di mangiare sbagliato. “La nostra ricerca interessa da vicino chi lavora di notte o ha turni particolari. Queste persone tendono a essere in sovrappeso”, nota Deanna Arble, che ha coordinato l’equipe dell’Illinois. L’esperimento e’ stato condotto su due gruppi di topi in un periodo di sei settimane.

    Entrambi i gruppi sono stati nutriti con una dieta ricca di grassi, ma in orari differenti: una parte dei topi ha mangiato nell’orario in cui normalmente avrebbero dovuto dormire.

    Il risultato è stato molto chiaro: hanno messo su il doppio del peso degli altri topi. “Sistemare i pasti negli orari giusti puo’ aiutare le persone a perdere peso o a evitare di mettere su chili di troppo” dichiara Fred Turek, del Northwestern’s Center for Sleep and Circadian Biology, Usa. La motivazione va ricercata nel fatto che il sonno, gli ormoni e la temperatura corporea abbiano tutti un ruolo fondamentale nel determinare l’aumento di peso. Ora saranno condotti nuovi studi di approfondimento.

    334

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneDietaDimagrireRicerca Medica
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI