Dieta: attenzione a grissini e crackers

Dieta: attenzione a grissini e crackers

Per chi intende seguire una dieta ipocalorica non è molto salutare sostituire il pane con grissini e crackers, visto che essi, contrariamente a quanto si pensa, riescono ad apportare più calorie

da in Alimentazione, Calorie, Dieta, Grassi, Peso forma, Primo Piano
Ultimo aggiornamento:

    dieta grissini crackers

    Se state seguendo una dieta, dovreste fare attenzione ai grissini e ai crackers, i quali apparentemente sembrerebbero più leggeri rispetto al pane, ma in realtà non è esattamente così. Non bisogna infatti dimenticare che a parità di peso il pane è in grado di apportare meno calorie, nonostante si cerchi di evitarlo nelle diete ipocaloriche.

    D’altronde non vanno trascurati i benefici che il pane è in grado di rendere alla nostra salute. Si sta cercando per esempio di studiare il modo di far rientrare nell’alimentazione un tipo di pane alla vitamina D per chi ha poco calcio. Per comprendere meglio come anche in caso di dieta non conviene sostituire il pane con grissini e crackers, occorre prendere in considerazione gli ingredienti con i quali questi prodotti sono realizzati.

    Il pane è composto essenzialmente di acqua, farina, sale e lievito, mentre crackers e grissini contengono, oltre ad una quantità più ingente di amido, anche dei grassi vegetali e animali, come ad esempio lo strutto, che sono in grado di fare la differenza in termini di chili accumulati.

    Molto utile per chi vuole badare al peso forma può essere il pane integrale che è benefico anche contro il diabete e riesce a dare più velocemente un senso di sazietà grazie alle fibre che esso contiene.

    Chi intende prestare attenzione alla genuinità dei prodotti alimentari non deve dimenticare che nei prodotti da forno a lunga conservazione ci può essere anche la presenza di oli vegetali, sui quali possiamo a buon diritto nutrire qualche dubbio.

    Meglio evitare soprattutto i grassi vegetali idrogenati, che non sono dei buoni alleati del nostro benessere. È stato infatti dimostrato che un’alimentazione ricca di grassi idrogenati farebbe aumentare il rischio di ictus.

    371

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneCalorieDietaGrassiPeso formaPrimo Piano
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI