NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Dieta anticaldo, buona per l’estate

Dieta anticaldo, buona per l’estate

Per combattere il caldo può essere d'aiuto una dieta adatta: meno proteine di origine animale, più vegetali, meno latte e più yoghurt, piccoli cambiamenti che non solo aiutano a differenziare le preparazioni alimentari di stagione in stagione, ma aiutano a combattere i disturbi causati dall'eccessivo calore

da in Alimentazione, Dieta, Frutta, Primo Piano, Verdure
Ultimo aggiornamento:

    Yoghurt

    Yoghurt contro il caldo, combattendolo fin dalla prima colazione, importante per dare una impronta alla giornata. Il calore estivo, anche se non eccessivamente agressivo, è finalmente arrivato, si profilano settimane di alte temperature per la seconda parte dell’estate, per le quali è bene cercare di essere pronti, specialmente per non rinunciare a buoni manicaretti anticaldo. Ci sono alimenti, è notorio, che sono più adatti per il nutrimento in estate e che aiutano a non patire afa e calore e insieme servono anche per dimagrire o per mantenere almeno una buona linea.

    Per la prima colazione è molto indicato il consumo dello Yoghurt, serve per sostituire il latte senza eliminare le proteine e il calcio, aiuta però con la sua leggerezza, magari unito anche a della frutta fresca, a aggiungere minerali e vitamine alla vostra prima colazione, favorendo così la circolazione del sangue, il dimagramento senza sofferenza e stress fisico e evitando i cali di pressione.

    Per rimediare alla sete improvvisa e ai momenti di crisi di liquidi senza dovervi riempire lo stomaco di sola acqua o di sole bibite potete optare per il classico centrifugato, compensa i sali minerali che si perdono con la sudorazione, ha una grande quantità di liquidi, dall’80 al 90% e non contiene fibre, dei validi motivi per ritenere che possa essere un ottimo rimedio al caldo e un buon sostituto delle bibite non naturali. Tanta più frutta e verdura scegliete di miscelare, più il prodotto contiene nutrienti attivi di vario genere.

    Per i pasti normali, il pranzo, la cena e gli spuntini, se non soffrite di intolleranze e patologie particolarmente difficili nel regime alimentare da seguire, potete optare per il pomodoro, l’insalata di lattuga o l’indivia, i funghi, il cocomero e il melone e le zucchine. Bene anche la carne fresca bianca e la sera le minestrine leggere con della pastina, che rimette i farinacei che durante il giorno possono risultare pesanti.

    Per gli spuntini va molto bene il classico gelato, alla frutta per chi è a dieta e frutta o creme per tutti gli altri: il gelato alla frutta spende 180 calorie in due palline, quello alle creme invece arriva a spenderne anche circa 300. Per il gelato confezionato invece fa fede quanto riportato sulla etichetta.

    Fonte: Staibene.it Luglio 2009

    462

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneDietaFruttaPrimo PianoVerdure
    PIÙ POPOLARI