NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Dieta a zona: ecco quali sono le controindicazioni

Dieta a zona: ecco quali sono le controindicazioni

La dieta a zona ha delle controindicazioni, in quanto diversi esperti fanno notare che sussistono incertezze riguardo ai processi che si verificano nel nostro organismo in seguito a questo regime alimentare

da in Alimentazione, Alimenti dietetici, Dieta, Dieta a zona, Equilibrio psicofisico
Ultimo aggiornamento:

    dieta a zona controindicazioni

    La dieta a zona ha delle controindicazioni? È piuttosto difficile rispondere con certezza a questa domanda, in ogni caso non è da dimenticare che diversi esperti non sono d’accordo con il portare avanti un regime alimentare di questo tipo, in quanto riscontrano parecchie incongruenze che necessiterebbero di una spiegazione più precisa o di vere e proprie conferme scientifiche che sembrano mancare, come, per esempio, per ciò che riguarda la capacità della dieta a zona di regolare la produzione d’insulina e di glucagone. In sostanza ci sono molti dubbi che andrebbero chiariti.

    La dieta a zona è adatta per snellire la pancia e i fianchi, ma alcuni esperti non ripongono fiducia nei calcoli matematici che spingono ad assumere carboidrati e proteine nelle quantità previste da questo genere di dieta. Considerando come funziona la dieta a zona, molti ritengono che gli stessi vantaggi si potrebbero conseguire con altri tipi di dieta che si basano su un maggiore equilibrio.

    Dimagrire con la dieta a zona quindi non è sicuro e mette in pericolo il nostro benessere generale? L’unico elemento che si può affermare a questo proposito è che bisogna fare attenzione, in quanto i tipi di dieta che consentono di perdere velocemente i chili di troppo, di solito non assicurano da una successiva rapida ripresa dei chili stessi. In sostanza il nostro tentativo di dimagrire potrebbe risolversi in un nulla di fatto.

    Sono tutte queste considerazioni che fanno dubitare sulla validità e sull’efficacia della dieta a zona, che quindi è bene portare avanti con prudenza e magari affidandosi ad un esperto, per evitare di incorrere in conseguenze difficili da gestire.

    339

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneAlimenti dieteticiDietaDieta a zonaEquilibrio psicofisico
    PIÙ POPOLARI