Diagnostica: anche con il pace maker si potrà fare la risonanza

Diagnostica: anche con il pace maker si potrà fare la risonanza

La Food and Drug Administration, ha approvato, qualche giorno fa, un nuovo tipo di pace maker, per permettere anche ai pazienti che sono costretti ad averlo di poter eseguire la risonanza magnetica

da in Benessere, Diagnostica, Malattie Cardiache, News Salute, Risonanza magnetica, Sanità
Ultimo aggiornamento:

    diagnostica pace maker risonanza

    Novità importanti nel campo della diagnostica: finalmente grazie ad un nuovo pace maker, anche i pazienti che lo possiedono potranno eseguire alcuni esami importanti, come la risonanza. La novità è di qualche giorno fa: il nuovo pace maker è stato approvato dalla Food and Drug Administration, per permettere ai pazienti che necessitano, a causa di patologie cardiache, di questo dispositivo, di potersi sottoporre anche all’esame diagnostico.

    L’importanza di questo nuovo dispositivo è sottolineata dal crescente numero di pazienti che necessita di pace maker (circa 5 milioni) e di quelli che richiedono e sono obbligati, per prevenire e trattare varie patologie, (come il cancro, l’ictus, condizioni neurologiche e ortopediche), a sottoporsi alla risonanza magnetica. Questo esame diagnostico, per evidenti motivi, non può essere eseguito da chi è portatore di un normale pace maker.

    Il nuovo dispositivo, approvato dalla FDA, è stato prodotto dalla Medtronic, e prima di essere utilizzato per il test diagnostico, può essere programmato in “modalità sicura”. In questo modo si potranno fare tutti gli accertamenti necessari con tranquillità e sicurezza. Questa novità è importantissima per tantissimi pazienti, come afferma il dottor Pat Mackin senior vice presidente della Medtronic e il dottor Jeffrey Shuren, direttore del Center for Devices and Radiological Health dell’Fda.

    268

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereDiagnosticaMalattie CardiacheNews SaluteRisonanza magneticaSanità
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI