6,5 milioni di italiani ad alto rischio diabete

6,5 milioni di italiani ad alto rischio diabete

Il diabete è un pericolo concreto e più vicino del previsto per una buona fetta della popolazione italiana: ben 6,5 milioni di connazionali a rischio, la maggior parte dei quali non lo sa

da in Alimentazione, Diabete, Fitness, Malattie cardiovascolari, News Salute, Prevenzione, Sanità
Ultimo aggiornamento:

    diabete, molti italiani a rischio

    La Giornata mondiale del Diabete, svoltasi ieri, è stata l’occasione perfetta per fare un bilancio sulla situazione della malattia in Italia, soprattutto in termini di tasso di incidenza e di prevenzione. La fotografia scattata all’Italia da questo punto di vista non è molto rassicurante: ben il 12,6% dei connazionali, quasi 6,5 milioni di italiani, è a forte rischio diabete, ma, nella maggior parte dei casi, non sa di esserlo.

    Potenzialmente e pericolosamente esposti alla patologia, ma ignari di esserlo: solo il 26% dei circa 6,5 milioni di italiani a forte rischi diabete sono consapevoli del pericolo che corrono. Ma la mancanza di informazione e conoscenza dei connazionali, quando si tratta di diabete non finisce qui. Una fetta abbondante della popolazione, circa il 50%, nonostante le campagne di informazione e i controlli gratuiti promossi in occasione della Giornata Mondiale, non è a conoscenza dei possibili disturbi correlati al diabete, della possibili conseguenze della patologia.

    Solo metà degli italiani conosce il diabete, non solo come patologia cronica e metabolica, ma anche come possibile causa di altri problemi ed è consapevole che può scatenare disturbi cardiovascolari, che rappresentano la principale causa di morte legata alla malattia.

    Il diabete sale sul banco degli imputati e viene condannata senza appello come responsabile di 75.000 infarti del miocardio e di 18.000 ictus ogni anno in Italia.

    “Il diabete è una malattia in forte crescita anche nel nostro Paese e riguarda oltre 3 milioni di persone, il 5-6% della popolazione. Negli ultimi 10 anni il numero di persone colpite da questa malattia è quasi raddoppiato in Italia e questi dati ci fanno capire come la crescita nei prossimi anni sarà esponenziale. E’ fondamentale intervenire subito con un’attenta opera di prevenzione, volta a migliorare le conoscenze e gli stili di vita dei nostri connazionali” ha osservato Umberto Valentini, Presidente di Diabete Italia. Attenzione, soprattutto, all’alimentazione sana e alla regolare attività fisica, protagonisti della prevenzione del diabete.

    381

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneDiabeteFitnessMalattie cardiovascolariNews SalutePrevenzioneSanità
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI