Diabete: Exenatide somministrato con cerotto

Diabete: Exenatide somministrato con cerotto

Per i diabetici si presenta una nuova possibilità terapeutica: si tratta della somministrazione farmacologica della terapia attraverso l'applicazione di un cerotto a rilascio graduale, che consente applicazioni giornaliere o settimanali a seconda del caso

da in Diabete Tipo-II, Farmaci, Malattie
Ultimo aggiornamento:

    Diabete di Tipo II

    Ai diabetici una nuova tecnica per la somministrazione del farmaco, destinata attualmente ai pazienti con Diabete di Tipo II che necessitano delle iniezioni quotidiane di insulina: la creazione del cerotto a rilascio graduale sarà realtà per tutti tra pochi mesi.

    Il cerotto sarà applicato settimanalmente direttamente sulla pelle dei pazienti, che non avranno così più bisogno delle iniezioni, a vantaggio multiplo, per la pelle, per la salute, per la serenità nella terapia.

    La novità importantissima è stata annunciata durante il Congresso dell’Amd, l’Associazione nazionale dei medici diabetologi in corso a Rimini.

    Altea Therapeutics, insiema a Lilly ed Amylin, hanno sviluppato il cerotto antidiabete, che si applica a seconda della necessità di insulina, da una volta al giorno a una volta la settimana.

    Il cerotto che si applica una volta al giorno mantiene costante il livello di exenatide, attraverso il rilascio transdermico, la tecnica di somministrazione farmacologica più nuova per i farmaci che hanno possibilità di impiego con rilascio graduale.

    Come vale per le altre terapie transdermiche, anche per il cerotto terapeutico per curare il Diabete di Tipo II, vanno seguite le indicazioni di massima, che consistono nella perfetta e completa aderenza del cerotto alla pelle, nella posizionatura e nel cambio regolare del cerotto e nella cura della persona prima dell’applicazione per evitare il distaccamento.

    Al momento la prima fase dello studio si è conclusa con un riesame su pazienti affetti dal Diabete di Tipo II, con monitoraggio da parte degli endocrinologi dell’Università di Chieti che ne hanno accertato la validità.

    Per una terapie a rilascio più lento saranno sufficienti i ricambi settimanali del cerotto, ed è già stato presentato il nuovo farmaco alla Food and Drug Administration con la compilazione dell’NDA, ovvero una domanda di autorizzazione all’immissione in commercio.

    Il farmaco del cerotto per diabetici è l’Exenatide, in commercio da un anno sul territorio nazionale, che attualmente viene iniettato attraverso somministrazione iniettiva due volte al giorno.

    Le immagini sono tratte dal sito internet Top News.it

    442

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Diabete Tipo-IIFarmaciMalattie
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI