Emergenza in Veneto, salgono a 250mila i diabetici

Emergenza in Veneto, salgono a 250mila i diabetici

Stando ai numeri, alle percentuali di incidenza e di prossima diffusione il diabete è una vera emergenza in Veneto: 250mila veneti diabetici e 20mila nuovi casi ogni anno

da in Diabete, Malattie, News Salute, Sanità, Sovrappeso
Ultimo aggiornamento:

    Diabete, allarme in Veneto

    Il diabete è una patologia cronica, una malattia metabolica complessa che sta raggiungendo percentuali di incidenza sempre più preoccupanti: il Veneto è un caso emblematico in Italia. Nella regione del nord est del Bel Paese, si può parlare di vera e propria emergenza diabete, con una fetta di popolazione sempre più consistente affetta da questa patologia. Le stime parlano di ben 250mila diabetici.

    I numeri lasciano poco spazio ai dubbi: ben il 5% della popolazione veneta risulta affetta da questa malattia, 250mila diabetici e 72.500 con complicanze medio-gravi. Le stime di crescita restituiscono un quadro poco rassicurante, con 20mila nuovi casi ogni anni e circa 125mila persone diabetiche “inconsapevoli”, che non hanno ancora avuto una diagnosi certa e non sono a conoscenza del proprio reale stato di salute.

    Il diabete è una malattia cronica, che può essere gestita e controllata al meglio, ma non curata definitivamente. Esistono due forme di diabete, quello di tipo 1 o giovanile e quello di tipo 2, che solitamente colpisce le persone di età più avanzata. Si tratta di una patologia caratterizzata da alcune alterazioni del metabolismo e, soprattutto, dal difetto assoluto o relativo di un ormone dell’organismo umano: l’insulina, una sostanza secreta dal pancreas e, in particolare, dalle isole di Langherhans o cellule β, un attore fondamentale nella regolazione del metabolismo degli zuccheri.


    E’ vero proprio allarme in Veneto, come hanno sottolineato, numeri alla mano, i diabetologi e i medici di famiglia del Veneto, che sottolineano il preoccupante aumento della malattia fra i giovani. “L’età media della comparsa del diabete sta calando per i mutati stili di vita con incremento dell’obesità e della sedentarietà. In Europa, metà della popolazione è in sovrappeso e un terzo è obesa” ha osservato il dottor Enrico Ioverno, medico di medicina generale e segretario regionale del Veneto della Simg, Società di medicina generale.

    “La Regione ha reso pubblico un progetto obiettivo sul diabete che ha l’obiettivo di ridefinire l’organizzazione dei Centri di diabetologia e di dare linee guida su una concreta integrazione fra diabetologi e medici di medicina generale, così da rendere omogenea l’assistenza diabetologica in tutta la regione” ha aggiunto il dottor Francesco Calcaterra, responsabile Unità operativa dipartimentale territoriale diabetologia-endocrinologia dell’Asl 4 Alto Vicentino. Un progetto importante, che ha come scopo principale quello di rispondere con la forza dei fatti all’emergenza e che coinvolge un vasto stuolo di competenze e di contributi: le associazioni dei pazienti diabetici, delle associazioni dei dietisti, degli infermieri e i rappresentanti delle direzioni strategiche delle Ulss del Veneto.

    503

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN DiabeteMalattieNews SaluteSanitàSovrappeso
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI