La frutta secca per prevenire diabete e tumori

La frutta secca per prevenire diabete e tumori

Diversi studi americani hanno scoperto che i pistacchi, le noci e le mandorle, sono degli alimenti benefici per la nostra salute, come contrastare le malattie cardiovascolari

da in Diabete, News Salute, Primo Piano, Ricerca Medica, Tumori, Vitamina E
Ultimo aggiornamento:

    diabete tumori frutta secca

    Diabete e tumori sono tra quelle patologie che si possono prevenire con l’introduzione, nella propria alimentazione, di frutta secca, come pistacchi, noci e mandorle. Su questi alimenti, in passato, si è discusso un po’, dato il loro contenuto di grassi, si pensava che fossero nocivi per la salute, in particolar modo per l’aumento dei livelli di colesterolo, e quindi causare l’insorgenza di malattie cardiovascolari.

    In realtà, secondo studi statunitensi, questi cibi avrebbero degli importanti benefici per la nostra salute. Ad esempio secondo uno studio condotto da un gruppo di ricercatori del Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti, il pistacchio ha la capacità di ridurre il rischio di insorgenza delle patologie cardiovascolari. La ricerca è stata eseguita su 16 persone sane, alle quali è stato chiesto di assumere quotidianamente una certa dose di pistacchi.

    I risultati di questo studio sono stati sorprendenti: innanzitutto, quantità tra i 43 e gli 85 grammi possono preservare dalle malattie cardiovascolari, e seconda cosa non sono così calorici come si pensa. Infatti, il valore energetico di una porzione del frutto (30 grammi) è inferiore al 5,9%.

    Inoltre un altro studio ha scoperto come i pistacchi siano, anche, antitumorali. Questa ricerca è stata condotta dagli studiosi dell’American Association for Cancer Research, che ha sottolineato, come grazie al loro contenuto di gamma-tocoferolo (una forma di vitamina E), riescano a contrastare i radicali liberi e quindi ad avere una capacità antitumorale (in particolar modo la neoplasia a livello dei polmoni). Oltre ai pistacchi, anche le noci e le mandorle, sembrerebbero avere dei benefici, grazie a studi condotti, rispettivamente, dai ricercatori dell’Università di Medicina e Odontoiatria del New Jersey (Usa) e della Loma Linda University di Los Angeles (Usa). Le noci, sempre grazie alla presenza di antiossidanti, riescono a ridurre i livelli di colesterolo LDL o “cattivo” in circolo; mentre le mandole possono prevenire il diabete di tipo 2.

    377

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN DiabeteNews SalutePrimo PianoRicerca MedicaTumoriVitamina E
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI