Devitalizzazione dente: dolore e costo dell’intervento

La devitalizzazione di un dente, spesso necessaria, non è così dolorosa come si può pensare

da , il

    devitalizzazione dente 150x144

    La devitalizzazione di un dente si rende necessaria nel caso in cui la polpa, ossia il tessuto molle che si trova all’interno del dente stesso, va incontro ad un’infezione o ad un’infiammazione, che possono essere provocate dalla carie, dai danni che un dente può aver subito o dall’essersi sottoposti ad interventi che si sono ripetuti nel tempo.

    Devitalizzazione dente: cosa bisogna sapere sul dolore

    Il dolore legato alla devitalizzazione di un dente è più che altro frutto di una convinzione comune, che poteva trovare una giustificazione soprattutto negli anni passati, quando ancora non si erano sperimentate le giuste tecniche per rendere l’intervento sopportabile. Oggi esistono invece delle specifiche tecnologie e delle apposite procedure di anestesia che rendono le devitalizzazioni non particolarmente dolorose. Si può dire che il dolore che si prova è del tutto simile a quello riscontrato nel caso di un’otturazione. È logico che l’ansia da parte dei pazienti resta, ma bisogna essere consapevoli di un dato ormai accertato. Tra l’altro non bisogna dimenticare che presto sparirà l’odioso trapano del dentista. Dopo aver eseguito l’intervento di devitalizzazione, soprattutto nel corso dei primi giorni il dente potrebbe diventare più sensibile. In ogni caso si può ricorrere a dei farmaci, che eliminano il fastidio. Il dentista va consultato nel caso in cui il dente è soggetto ad un dolore intenso o pulsante. Ritornare dal dentista potrebbe essere fonte di disagio, ma le ultime scoperte in proposito promettono che grazie a delle cuffie si supererà la paura del trapano del dentista.

    Devitalizzazione dente: a quanto ammonta il costo

    Le spese dentistiche non rientrano sicuramente fra le meno pesanti da affrontare. In particolare il costo della devitalizzazione di un dente si aggira intorno ai 250 euro, anche se tutto dipende essenzialmente dal dentista al quale ci rivolgiamo. In genere bisogna anche considerare che il prezzo varia a seconda della situazione da affrontare. La complessità dell’intervento incide sicuramente sul rialzo del prezzo. Se il dente deve essere anche incapsulato, ai 250 euro bisognerebbe aggiungerne preventivamente altri 100. Un prezzo da pagare, se vogliamo risolvere un problema ai denti, che in genere, dopo un intervento di questo tipo, non dovrebbe dare più altri fastidi. Il prezzo può sembrare più o meno elevato, ma anche le semplici carie dentali, qualunque ne siano le cause, comportano dei costi per le cure. Meglio agire quindi puntando sulla prevenzione, se vogliamo pensare al nostro benessere e al nostro risparmio economico. In particolare non bisogna trascurare una corretta igiene orale.

    Se siamo interessati a saperne di più sulla devitalizzazione di un dente o sulla cura dei denti in generale, possiamo leggere anche i seguenti articoli:

    Denti: nanotecnologie al posto della devitalizzazione?

    Cura dei denti: interventi per gli adulti

    Denti: masticare chewing gum è salutare

    Denti: belli e sani grazie al mirtillo

    Cura dei denti: rimedi naturali per sbiancare i denti

    Mal di denti: rimedi naturali e farmaci

    Cura dei denti: attenzione al mercurio delle otturazioni dentarie